0 02 4 min 5 mesi 2357

E’ una notizia che si legge una volta ogni cento anni e nel suo dolcissimo interno nasconde qualcosa di sensazionalmente magico. Per sicurezza abbiamo controllato più di una volta la pagina ufficiale facebook di uno dei teatri più importanti del mondo ed è davvero tutto vero! La città di Maddaloni entra virtualmente al Teatro dell’Opèra di Parigi. Il merito è di un ragazzo di appena vent’anni che sin da giovanissimo ha iniziato ad inseguire i suoi sogni a passo di danza e da poche ore è ufficialmente nel Corpo di Ballo dell’Opèra di Parigi, il Teatro-Monumento della danza mondiale, dove le grandi Leggende hanno portato in scena i classici del balletto. Nicola Di Vico è a tutti gli effetti un ballerino de l’“Opèra”, essendo uno dei due vincitori di un concorso esterno che gli ha regalato il “pass” per aprire la porta di un sogno apparentemente impossibile ma diventato splendida realtà grazie a sacrificio e dedizione. Nicola Di Vico, cresciuto a Maddaloni in via Ponte Carolino è un autentico talento naturale della danza.

Lo dice il suo curriculum, che lo ha visto già eccellente studente presso il Teatro dell’Opera di Roma e il Teatro della Pergola di Firenze, il diploma ottenuto a soli diciassette anni e tanti addetti ai lavori che lo definiscono un vero principe del palcoscenico, un ballerino dal salto prodigioso, quasi sospeso in aria, e dal regale aplomb. Il suo talento non è sfuggito agli occhi della Commissione dell’Opéra di Parigi dove viene reclutato per la stagione 2018/2019. I tempi e le circostanze degli ultimi avvenimenti legati all’emergenza sanitaria, hanno rallentato i progetti di Nicola ma non lo spirito tenace ed intraprendente che lo hanno portato a classificarsi primo nella graduatoria dell’audizione decisiva. Un maddalonese alla conquista di Parigi, con i grandi maestri di danza che già intravedono un futuro da primo ballerino. Una soddisfazione enorme per familiari ed amici ma soprattutto il premio più bello dopo tanti anni di sacrifici e rinunce.

Nicola Di Vico: il maddalonese di Francia…

LA STORIA

Nicola Di Vico nasce a Santa Maria a Vico ma cresce a Maddaloni fino all’età di tredici anni quando arriva il primo step importante della sua vita. La sua passione per la danza lo porta sin da subito ad affrontare grandi sfide nelle Capitali più importanti. “Ho voluto subito affrontare scommesse importanti perché la danza era il mio unico obiettivo di vita. A tredici anni ero al Teatro dell’Opera di Roma – racconta Nicola alla redazione di GIORNALE NEWSlontano dalla famiglia ma con tanti sogni in valigia. Ho dovuto maturare in fretta, imparare a cucinare, stirare e soprattutto vivere da solo. Se guardo indietro mi rendo conto che quei sacrifici sono stati fondamentali. Il mio ingresso all’Opèra di Parigi è un punto di arrivo che apre un secondo capitolo della mia vita. In Francia mi trovo benissimo, questa terra mi ha quasi adottato ma la radici non si possono mai dimenticare. Vorrei tanto che questo mio traguardo rappresentasse uno stimolo per tutti i giovani a non perdere mai la speranza nei propri sogni, anche in condizioni avverse. Cosa ho provato dopo la comunicazione di ammissione all’Opèra? Vi risponderò appena avrò realizzato la cosa. Credetemi gli ultimi due giorni sono stati di frastuono totale…

L’annuncio ufficiale sulla pagina facebook dell’Opèra di Parigi