0 00 4 min 2 mesi 147
Foto: © dc.graph
1-1 dopo 90 minuti: subito il vantaggio di Shaw, rimedia Bonucci nella ripresa: i rigori ci regalano il trono d’Europa, Donnarumma decisivo

Notte magica a Londra, inseguendo un sogno: l’Italia è campione d’Europa 53 anni dopo la prima volta. Gli azzurri tornano ad alzare una coppa al cielo dopo i mondiali vinti nel 2006 in Germania. Battuta l’Inghilterra ai calci di rigore.

Wembley è una bolgia e subito diventa un inferno dopo 2 minuti: cross dalla destra di Trippier, conclusione ravvicinata vincente di Shaw e britannici già in vantaggio. Primi 45 minuti difficili per gli azzurri: i ragazzi di Mancini faticano ad entrare nel match e a leggere gli affondi dei “Tre Leoni“, bravi a chiudersi in fase difensiva e a non lasciare spazio all’Italia. La solidità e la forza della retroguardia di Southgate che ha permesso all’Inghilterra di subire un solo gol in tutto il torneo si vede anche stasera. Unica chance per gli azzurri l’assolo di Chiesa: lo juventino salta Rice e conclude di sinistro, palla di poco fuori. Per il resto tanta intensità – quasi solo da parte inglese – che non porta ad occasioni degne di nota.

BONUCCI RIMETTE L’ITALIA IN PARTITA

Dopo dieci minuti dalla ripresa, Mancini tira fuori Barella e Immobile per Cristante e Berardi, schierando Insigne falso nueve. È proprio il numero 10 a provarci al 57′, posizione troppo defilata per impensierire Pickford. Più pericoloso Chiesa, come nel primo tempo: ancora un’azione personale, l’estremo difensore britannico è bravo a respingere il tiro dell’azzurro. Crescono i ragazzi di Mancini, meno intensi gli inglesi. Al 67′ il pareggio dell’Italia: su calcio d’angolo Pickford salva su Verratti, tap-in vincente di Bonucci per l’1-1. Poco dopo occasione per Berardi, tentativo a volo difficile che si conclude alto. Gli ultimi 15 minuti sono di accompagnamento ai supplementari, come già successo contro Austria e Spagna.

SUPPLEMENTARI

Brivido per gli azzurri al 97′: il destro di Philips non esce di molto alla destra di Donnarumma. L’Italia spaventa gli inglesi al 103′ con Bernardeschi, ma manca l’impatto col pallone a tu per tu con Pickford. Sono le uniche emozioni dei tempi supplementari. Euro 2020 si decide ai calci di rigore.

SEQUENZA RIGORI

Italia: Berardi (gol); Belotti (parato); Bonucci (gol); Bernardeschi (gol); Jorginho (parato)

Inghilterra: Kane (gol); Maguire (gol), Rashford (palo); Sancho (parato); Saka (parato)

TABELLINO

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson (118′ Florenzi); Barella (54′ Cristante), Jorginho, Verratti (96′ Locatelli); Chiesa (85′ Bernardeschi), Immobile (55′ Berardi), Insigne (90′ Belotti)
A disposizione: Sirigu, Meret, Acerbi, Bastoni, Toloi, Pessina Ct. Mancini

Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier (71′ Saka), Phillips, Rice (74′ Henderson [120′ Rashford]), Shaw (120′ Sancho); Mount (99′ Grealish), Sterling; Kane
A disposizione: Ramsdale, Johnstone, Mings, Coady, Foden, James, Bellingham Ct. Southgate

Arbitro: Kuipers (Olanda) Var: Dankert (Germania) Avar: Van Boekel (Olanda), Gittelmann, Fritz (Germania)
Reti: 2′ Shaw 67′ Bonucci
Ammoniti: Barella (IT), Bonucci (IT), Insigne (IT), Chiellini (IT), Maguire (IN), Jorginho (IT)
Angoli: 3-5
Recupero: 4′ p.t., 6′ s.t., 1′ p.t.s., 3′ s.t.s.