0 00 1 min 6 anni 667

download
Si sta creando un fuggi fuggi generale nei confronti del consorzio ASI, Area di Sviluppo Industriale.
Mezza terra di lavoro, cerca di svincolarsi dagli impegni presi con il suddetto consorzio, presieduto da Raffaella Pignetti.
Quando fu fatta la scelta di aderire all’ASI, fu un ragionamento politico, magari con una lungimiranza a carattere ottimista; ed invece, come allora, Maddaloni, è ancora sprovvista della zona industriale.
Per questo motivo, il Comune, sta tentando di risparmiare circa 8mila euro l’anno, visto e considerato che l’ASI, non porta alcun vantaggio al comune di Maddaloni.
Sulla stessa linea di pensiero, anche il comune di San Felice a Cancello, Valle di Maddaloni, Santa Maria a Vico, Calvi Risorta…
Tra l’altro, l’Ente comunale, nei mesi scorsi, ha avviato una proposta transitiva con il consorzio in virtù del debito accumulato che si aggira intorno ai 50mila euro.