0 00 2 min 3 mesi 145
Foto Simone Ferraro
Intanto gli azzurri qualificati per Tokyo 2020 salgono a 346 (174 uomini, 172 donne) in 34 discipline differenti con 131 pass individuali

Jessica Rossi e Elia Viviani, olimpionici con i cinque cerchi nel destino. Domani saranno loro a scrivere la storia, come primi alfieri nella storia di Tiro a Volo e Ciclismo, ricevendo al Quirinale la bandiera dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in vista della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Tokyo. Oggi – dopo la presentazione di Elia Viviani nelle scorse settimane – è stato il turno di Jessica Rossi al CONI: un’occasione, a 30 giorni dalla manifestazione a 5 cerchi, per rivolgere lo sguardo verso l’obiettivo, stavolta ammantato non solo di significati tecnici ma anche di risvolti emotivi speciali.

Parliamo di un’emozione che va oltre la gara. Pensavo che per un’atleta l’apice fosse arrivare a un’Olimpiade e vincerla, e invece ho scoperto che c’era anche altro. Dalla cerimonia non so cosa aspettarmi, non voglio immaginarmela, voglio godermela“. Per lei, abituata a vincere da sempre sulle pedane di tiro, questa è il successo delle ragioni del cuore. Lì dove splendono il verde, il bianco e il rosso. Nel frattempo la FITAV del Presidente Luciano Rossi, insieme alla portabandiera, ha presentato oggi la squadra di Trap per Tokyo: con Jessica ci saranno Silvana Stanco e Mauro De Filippis, guidati dal Ct Albano Pera.