0 00 2 min 5 anni 164


La crisi aziendale dell’Anm, quali garanzie per i lavoratori. Questo il tema dell’incontro in programma domani alle 15.30 in via Torino, 16 (1° piano – Salone G. Federico) con i sindacati Fit Cisl Campania, Cgil, Uil, Uiltrasporti, Cisl e Filt-Cgil. Si parlerà dei provvedimenti all’interno del Piano di rientro dell’Azienda Napoletana per la Mobilità su cui continua il confronto sindacale,  anche in vista dello sciopero del 2 ottobre. All’iniziativa, dove sono convocati un Attivo di Quadri, Delegati e Lavoratori di Anm, prenderanno parte anche i Segretari Confederali e di Categoria di Cgil-Cisl-Uil. “Per lo sciopero del 2 ottobre ci aspettiamo un’adesione del 100%.  Il  nostro obiettivo è quello di salvaguardare tutti i lavoratori, vogliamo capire che futuro avranno e quali garanzie”. Così il segretario generale di Fit Cisl Campania, Alfonso Langella. “Quale sia l’intenzione del Comune di Napoli non è chiara – prosegue – Ci aspettiamo un incontro con il sindaco Luigi de Magistris, l’assessore al Bilancio, Enrico Panini e l’assessore alla Mobilità, Mario Calabrese  come già richiesto nei giorni scorsi, per un confronto urgente su questi temi”.