0 00 2 min 7 giorni 158

SAN FELICE A CANCELLO – «La mensa sarà garantita per l’anno scolastico 2021 – 2022». Questo è l’impegno del sindaco Giovanni Ferrara e della Giunta Municipale diramato attraverso l’ufficio comunicazioni del Comune. L’annuncio arriva dopo diverse proteste di famiglie, scuole e associazioni (Leggi qui per approfondire)

«Saranno adottati gli stessi criteri dell’anno scorso, ma naturalmente – ha dichiarato il Sindaco – le spese peseranno sui fruitori del servizio essendo il Comune in dissesto finanziario fino a giugno 2022, cioè cinque dopo a cominciare dal giugno 2017. Al più presto bandiremo la gara».

Verrà, quindi, ripristinato un servizio essenziale del Comune che manca da diversi anni. La refezione scolastica, proprio perché è servizio, sarà a carico dei fruitori, cioè dei bambini e delle loro famiglie; non verranno invece previste, per quanto si intuisce, esenzioni e riduzioni per le fasce più deboli della società. Non sono chiari, invece, quali saranno i criteri a cui si fa riferimento («gli stessi dell’anno scorso») visto che la mensa manca da almeno quattro anni scolastici, anni in cui i genitori si sono messi in proprio organizzando gara ed affidamento.