0 00 3 min 3 mesi 149

VALLE DI MADDALONI- Solo la buona volontà di pochi, lo spirito del volontariato (che non conosce limiti e funzioni istituzionali dal sindaco, ai consiglieri comunali) e il contributo dei dipendenti comunali riescono ancora a tutelare e difendere il decorso di un monumento patrimonio dell’Umanità. Stamattina, sono stati rimossi i rifiuti abbandonati lungo i versanti del sentiero boscoso che porta a Sant’Agata dei Goti.

Sindaco Buzzo, l’eterna lotta tra i volontari e chi alimenta le discariche non finisce mai?

Questa mattina, è stata completata l’opera di rimozione die rifiuti abbandonati nell’area protetta dei Ponti della Valle la struttura vanvitelliana che conduce le acque delle sorgenti del Fizzo alla Reggia di Caserta. Recuperare i materiali abbandonati non è facile lungo i versanti scoscesi: bisogna battere, metro dopo metro, una vasta area collinare. Sono stati abbandonati mobilio dismesso, plastiche, contenitori sintetici e in cartone, abbandonati insieme ad una insolita documentazione per la distribuzione di pizze, cornetti, prodotti di pasticceria destinati ad una lunga lista di bar.

Un degrado senza fine per chi ha bisogno di abbandonare rifiuti…

L’intera documentazione è stata consegnata alle forze dell’ordine. Ma sarà difficile identificare gli autori, per l’assenza di riferimenti e recapiti, anche se si tratta di u lungo elenco di bar a cui fare consegne di pasticceria, pizzette, cornetti e quant’altro. Il problema è la vigilanza dei siti. Infatti, la discarica è stata scoperta grazie alle segnalazioni dei podisti.

Andiamo al sodo. Sono anni che esiste questa emergenza. Risposte?

Per questo ci battiamo da anni. Prima, i versanti collinari protetti erano stati utilizzati persino come scarico delle betoniere. Oggi, come luogo di abbandono di contenitori per consegne commerciali. E’ chiaro che abbiamo fatto, moltissimo grazie ai volontari, ma non possiamo vincere da soli.

Di cosa c’è bisogno?

Oltre a limitare gli accessi dei veicoli, il comune punta a tutte le associazioni podistiche del territorio per organizzare giornate di pulizia dei sentieri e dei camminamenti. Il «caso Carolino» deve e approdare pure nelle sedi istituzionali, Nuova richiesta di un vertice urgente contro il degrado, questione già affrontata con la direttrice della Reggia Tiziana Maffei. Il problema discariche, tutela e riqualificazione esiste in tutti i territori  attraversati. Diversamente, non se ne esce.