0 00 2 min 2 mesi 124
Sempre nel nuoto Martinenghi di bronzo nei 100 rana, l’Italia Team sale a otto medaglie in questa edizione dei Giochi: un oro, tre argenti e quattro bronzi

La staffetta 4×100 stile libero azzurra sale per la prima volta nella storia dei Giochi Olimpici sul secondo gradino del podio di Tokyo 2020. Il quartetto composto da Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo cede soltanto agli Stati Uniti, che vincono in 3:08.97. Una fantastica medaglia d’argento con il tempo di 3:10.11: chiude il podio l’Australia, bronzo in 3:10.22. Fu ad Atene 2004 che l’Italia conquistò la prima medaglia in assoluto per una staffetta: allora fu bronzo della 4×200 stile libero di Massimiliano Rosolino, Filippo, Magnini, Simone Cercato ed Emiliano Brembilla.

La prima medaglia del nuoto a Tokyo 2020 porta però la firma di Nicolò Martinenghi. L’azzurro si piazza al terzo posto nella finale dei 100 rana con 58″33. Oro per il britannico già campione olimpico Adam Peaty, in 57″37, mentre l’argento va all’olandese Arno Kamminga (58″00). 

SKEET D’ARGENTO

Ancora Diana Bacosi: la tiratrice umbra conquista la medaglia di argento nello Skeet e sale ancora sul podio a cinque cerchi, 5 anni dopo l’oro di Rio 2016. L’azzurra ha colpito 55 piattelli, cedendo soltanto nel finale alla statunitense Amber English, oro con 56 piattelli (nuovo record olimpico). Terza la cinese Meng Wei con 46 totali. 

MEDAGLIERE ITALIA

ARGENTO: Luigi Samele – Scherma – Sciabola individuale
ORO: Vito Dell’Aquila – Takewondo – 58 kg
BRONZO: Elisa Longo Borghini – Ciclismo – Strada individuale in linea
BRONZO: Odette Giuffrida – Judo – 52 kg
BRONZO: Mirko Zanni – Pesi – 67 kg
BRONZO: Nicolò Martinenghi – Nuoto – 100 rana
ARGENTO: Thomas Ceccon, Manuel Frigo, Alessandro Miressi, Lorenzo Zazzeri – Nuoto – 4×100 sl
ARGENTO: Diana Bacosi – Tiro a Volo – Skeet