0 00 3 min 2 mesi 843

MADDALONI- Peggio di così, non si può. Il clima negli uffici del comune era irrespirabile anni fa e sembra che sia restato sempre e comunque invivibile. E come al solito a squarciare il velo del silenzio, come accade da oltre 30 anni, è sempre e solo il Csa-Ral che denuncia un episodio di scontro tra dipendenti. Arriva anche la denuncia dell’ “esistenza di un clima di non benessere”. Sorvoliamo sull’episodio (riportato nella nota sindacale e le cui ricostruzione e contestazione spetta esclusivamente alle parti in causa nelle sedi competenti) per concentrarci su un problema storico irrisolto: l’assoluta mancanza di controlli e/o interventi disciplinari; la perdurante assenza di azioni a difesa della credibilità del servizio reso dal principale ente pubblico che è specchio e immagine della città, già sporcata e fatta a pezzi da noti episodi giudiziari, e che oggi tenta di risalire la china. Riecheggiando gli ammonimenti degli ispettori Vallante prima e Tatò poi, si ripropone anche la prepotente urgenza di azioni a tutela dei lavoratori sul luogo di lavoro. Un atto dovuto per il buon nome di Maddaloni e la difesa dell’onorabilità dei tanti dipendenti comunali che onorano la loro professionalità e la loro funzione pubblica.

Riportiamo integralmente la nota del Csa-Ral


Al Segretario Generale
Al Datore di Lavoro per la Sicurezza
p.c. al Sig. Sindaco Comune di Maddaloni — CE
La scrivente Organizzazione Sindacale è venuta a conoscenza che nei giorni scorsi si è verificato nell’ufficio Ragioneria, durante il servizio una vera e propria aggressione verbale da parte di un funzionario comunale nei confronti di una dipendente dello stesso ufficio. Pare che, nello stesso ufficio, non è la prima volta che si verificano episodi del genere, generando nell’ambito lavorativo un clima di non benessere.
Ferma, da parte di tutti, la condanna ad ogni forma di violenza sia fisica che verbale, soprattutto quando essa si manifesta in queste forme estreme e cosi riprovevoli.
Da informazioni assunte evidenziamo sconveniente, per un servizio pubblico, il contesto in cui si è sviluppato l’episodio sgradevole, il ruolo, certamente inappropriato, ricoperto dall’aggressore, l’offensività delle parole usate pubblicamente nonché le gravi conseguenze subite dall’aggredita, costretta a. recarsi in Ospedale a causa dello stress e trauma psicofisico subito. Tale episodio .ha tanto segnato la dipendente da spingerla a chiedere immediato spostamento presso altro ufficio.
Per tutto quanto sopra, si chiede Vs. urgente intervento, ognuno per quanto di propria specifica competenza, affinché tali episodi siano da tutti censurabili e non accadano più al Comune di Maddaloni per l’immagine ed il decoro del servizio pubblico e la prevenzione e tutela della salute dei lavoratori sui luoghi di lavoro.
Maddaloni, 26 luglio 2021 Il Coordinatore Provinciale Giuseppe de Lucia