0 00 2 min 3 mesi 195

Incredibilmente, silenzio. Nessun bombardamento mediatico, nessun talk show, nessun commento…Nessuno che dice la sua, nessuna accusa, nessun accenno di dissenso. Eppure De Falco non è stato meno spietato di Zagaria. Ma tutto tace: il Tribunale di Sorveglianza di Sassari, di nuovo, in seguito a problemi di salute, decide per i domiciliari. Come con Zagaria.
Dov’è Giletti??? Dove sono le accuse rivolte ai magistrati? Dov’è il grande De Magistris? Nessuno parla…non c’è più un Ministro della Giustizia da martoriare ?Non c’è più un capo del DAP da mettere alla gogna? Vergogna! Vergogna! Cambiano i governi, cambiano le scene, cambiano le idee.
Eppure, illo tempore, non si parlava che del caso-scadalo Zagaria. Settimane di puntate televisive, di strumentalizzazioni, di accuse, di pagliacciate!!!Zagaria è tornato in carcere; io stesso ho fatto di tutto perché non gli fossero concessi i domiciliari. I detenuti del 416 bis vanno curati in carcere. De Falco è un criminale assassino esattamente come Zagaria. Perché nessuno si indigna ora?
Tocca credere, a questo punto, che vi sia un terzo criminale in questa storia che si ripete, più subdolo: chi concede le scarcerazioni a boss mafiosi e camorristi.
di Antonio Del Monaco *
Deputato del Movimento Cinque Stelle