0 00 4 min 2 mesi 1199

Una splendida affermazione, l’ennesima di una carriera sempre più in ascesa, tinge a colori forti l’estate di Filomena “Minni” Diodati, il soprano di Maddaloni ancora una volta protagonista di un evento di altissimo spessore artistico culturale. Dopo l’incredibile successo riscosso all’interno della fiction “Il Commissario Ricciardi”, dove ha dato “voce” ai momenti lirici di Livia Vezzi, il personaggio interpretato dall’attrice napoletana Serena Iansiti, la bravissima Minni ha letteralmente incantato il pubblico di “Classica al Borgo”, il Festival Musicale in corso di svolgimento a Guardia Perticara, uno dei borghi più belli d’Italia incastonato nell’affascinante paesaggio lucano. Un esperimento più unico che raro realizzato dai musicisti Chiara Renino e Giuliano Guidone, coppia nella vita e in palcoscenico che, partiti da Milano durante il primo lockdown, per rifugiarsi proprio a Guardia Perticara, borgo di 600 anime, con impeto e passione hanno dato vita, lontano dai clamori della grande città, a una tre giorni di bellezza perfetta, offerta in primo luogo ai suoi abitanti, ospitali e accoglienti come sanno essere i meridionali, ma poi anche a tutti coloro abbiano voluto concedersi una pausa dal ritmo balordo del vivere quotidiano. Arte, natura e creatività sono gli elementi cardine del Festival Musicale “Classica al Borgo”, con esponenti di spicco del mondo dello spettacolo che ha aperto il sipario proprio ieri sera per andare avanti fino al 13 agosto. Tre serate nel cuore della Basilicata con il direttore d’orchestra Beppe Vessicchio, l’attore Alessio Boni e il virtuoso del pianoforte Francesco Libetta.

CLICCA SUL PLAYER E GUARDA UN ESTRATTO DEL CONCERTO

Proprio la serata di apertura ha visto l’acclamato successo di Minni Diodati con il grande Maestro Vessicchio, quest’ultimo in un’inedita escursione nel campo della lirica. “Musica e Natura” è stato il titolo della rappresentazione andata in scena in Piazza Europa con le arie di Mozart e Cimarosa “rielette” da Vessicchio attraverso la voce incantevole della bella Minni (senza dimenticare Daniela Cammarano al violino, Lena Yokoyama al violino, Giuseppe Russo Rossi alla viola, Lamberto Curtoni al violoncello, Angie Liang al contrabbasso). La lirica che si incastona in uno scenario di natura incontaminata con la direzione di un maestro d’eccellenza decisamente “pop”: quello di “Classica al Borgo” è un sogno di mezza estate decisamente riuscito. “Un’esperienza bellissima e soprattutto importante resa speciale dalla presenza del Maestro Vessicchio capace di creare un amalgama fortissima tra i musicisti. Un affiatamento che si è poi riversato sul palco. Eravamo perfettamente “connessi” tra di noi – afferma Minni Diodati alla redazione di Giornale Newscon il pubblico che ha recepito il nostro modo di comunicare. In questo Festival nato nel borgo di Guardia Perticara, si respira un’atmosfera unica e non posso che augurare, con tutto il cuore, lunga vita a questa kermesse

Minni Diodati (in abito arancione) con il fantastico gruppo di musicisti della serata “Musica e Natura”

Il Festival Musicale prosegue con la grande prova attoriale che offrirà Alessio Boni, protagonista de “La Traviata sono Io”, monologhi tratti dai temi della celebre opera di Giuseppe Verdi realizzati in esclusiva per il Festival dal compositore Marco Salvio e dallo scrittore Filippo Arriva, con l’accompagnamento ai pianoforti di Daniela Filosa e Giuliano Guidone. Si chiude il 13 agosto con il recital del pianista Francesco Libetta che darà voce alle più celebri e amate composizioni per pianoforte, insieme a citazioni della canzone classica partenopea