0 00 2 min 2 mesi 994

MADDALONI – Un grosso incendio è divampato nelle prime ore del pomeriggio lungo la ex strada statale 265 Sannitica. In particolare, le fiamme hanno avvolto il deposito dei mezzi della Buttol, società incaricata alla raccolta dei rifiuti, distruggendo completamente due mezzi della società. Sul posto sono accorsi vigili del fuoco e forze dell’ordine, che dovranno appurare, una volta domate le fiamme, la natura dell’incendio che al momento non esclude alcuna ipotesi. Le fiamme, però, in pochissimo tempo si sono estese in un raggio d’azione impressionante, fino ad arrivare in prossimità dell’Interporto, alimentandosi delle sterpaglie che dalla Sannitica raggiungono fino al nodo interportuale, lambendo i margini dell’autostrada A30 e della centrale Enel da una parte, e raggiungendo i distributori di benzina che confinano con Marcianise dall’altra. Un vero pomeriggio di fuoco e d’inferno, con l’enorme rischio delle fiamme troppo vicine a obiettivi sensibili. Le forze dell’ordine e la polizia municipale stanno lavorando per la messa in sicurezza dell’area, interdendo le porzioni di strada più vicine alle zone più pericolose, compreso il vicinissimo distributore di gas metano in zona Mastrantuono. Ed ora è lotta contro il tempo.