0 00 2 min 2 mesi 396

di Antonio Del Monaco* Sono basito. Come è stato possibile intervenire soltanto dopo ore e giorni per porre fine ad una mega festa abusiva alimentata da droga, alcool e sballo? È servito il cadavere di un giovane trovato in un lago nelle vicinanze per puntare i riflettori su quanto stava accadendo.
Non parliamo di decine o centinaia di giovani…ma di migliaia! L’assembramento incontrollato e la totale assenza di misure di protezione è solo la punta dell’iceberg! Quanto accaduto è gravissimo: devastazione del posto, giovani finiti in ospedale per abuso di sostanze stupefacenti e superalcolici, ragazze e ragazzi fuori controllo, completamente in balia dei loro istinti più bassi. Un rave party durato giorni…Le conseguenze sono ovvie e certamente i contagi da Covid 19 saliranno.
In un quadro di emergenza sanitaria, in cui la lotta contro virus e varianti e il timore di nuovi collassi delle terapie intensive affolla le menti e le vite di ognuno, quanto accaduto è più grave del solito.
Mancanza, leggerezza, incompetenza…quali le pecche di una responsabilità tanto tardiva? Scriverò una lettera al Premier Draghi e al Ministro degli Interni affinché si possa dare una risposta a tutto il Paese, stanco di assistere ad assurdità del genere. Se non si è all’altezza del ruolo ricoperto, è bene fare un passo a lato.

  • Deputato del Movimento Cinque Stelle