0 00 4 min 2 mesi 795
L’atleta del Karate Club Maddaloni ha vinto la medaglia d’oro nel kata maschile a squadre. Il Maestro Luigi Fiorinelli: “Successo meritato, vinto alla stragrande“. La gioia del campione europeo: “Sono contento e fiero di questa vittoria. È stato un onore per me rappresentare l’Italia

Il 21 agosto sarà una data difficile da dimenticare per il neo campione d’Europa di karate Cristian Villano. L’atleta della FI. Club Maddaloni torna a casa con una medaglia d’oro dai campionati continentali giovanili che si sono tenuti a Tampere – in Finlandia – dal 20 al 22 agosto. Sul tatami gareggiavano le categorie juniores, cadetti e Under 21. Villano è salito sul gradino più alto del podio nel kata maschile a squadre, insieme a Federico Arnone e Guido Polsinelli. Oro anche per la squadra femminile, con Orsola D’Onofrio, Asia Gruppioni e Chiara Tagliaferro. Le due formazioni hanno vinto il proprio girone prima di arrivare in finale, dove non c’è stata storia. Le ragazze hanno superato la Turchia – col punteggio di 25,22 contro il 24,62 delle Mezzelune. I ragazzi invece hanno battuto la Francia – 25,12 vs 24,32. Alla fine della rassegna, la spedizione italiana ha chiuso al secondo posto nel medagliere con 17 medaglie: 3 ori, 5 argenti e 9 bronzi. Prima la Turchia, sempre con 17 medaglie, ma con 9 ori, 2 argenti e 6 bronzi.

Per Villano è la seconda medaglia continentale, dopo il bronzo vinto agli Europei in Ungheria nel 2020, sempre nel kata a squadre

Dopo tanti sacrifici, tanti sforzi e tanto lavoro finalmente ho raggiunto insieme ai miei due compagni di squadra un grandissimo obiettivo“, racconta il calatino. “Insieme abbiamo affrontato e superato le varie tappe del campionato con forza, grinta e impegno. Non abbiamo mai allentato la presa e abbiamo dato sempre di più. L’unico obiettivo era vincere. Un’esperienza unica, indescrivibile e inaspettata che rimarrà per sempre incisa in me. Mi ha insegnato tanto e mi ha fatto capire che non bisogna mai mollare – continua Villano – perché prima o poi le soddisfazioni arrivano. Infatti eccola qui. Sono contento e fiero di questa vittoria. È stato un onore per me rappresentare la nostra nazione, la nostra Italia. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in me, il mio Maestro Fiorinelli, la mia fidanzata Alessia, la mia famiglia, lo staff e i Maestri della Nazionale che mi sono stati vicini, che mi hanno supportato e motivato in questo mio lungo percorso. Auguro a tutti di vivere un’esperienza del genere. Non smettete mai di credere nei vostri sogni nel cassetto“.

Diciotto squadre partecipanti, i ragazzi hanno superato i turni prima della finale in maniera ottimale, poi contro la Francia abbiamo stravinto. Un grande successo“: è la gioia di Luigi Fiorinelli, Maestro del Karate Club Maddaloni. Proprio Fiorinelli, in occasione della convocazione in nazionale di Villano per gli europei finlandesi, aveva sperato di migliorare il bronzo vinto in Ungheria. “Dopo tanti sacrifici è arrivata questa convocazione da parte della nazionale, sperando che ora possa arrivare la medaglia più grande, quella d’oro“. Le speranze non sono state tradite.