0 00 4 min 2 mesi 170

C’è già una sentenza in casa Maddalonese alla vigilia della prima di campionato: due partite, due vittorie e il passaggio del turno in Coppa Italia è cosa fatta. Non ci sarà bisogno nemmeno di attendere l’ultima partita del girone G, quella tra Forza e Coraggio e Cervinara, entrambe già battute dai granata che a punteggio pieno staccano il pass per la fase successiva della manifestazione tricolore. Un secco 2-0 al Comunale di Lusciano (al Cappuccini stanno terminando i lavori di messa a punto del terreno di gioco) che non deve trarre in inganno. Il Cervinara ha disputato una partita di altissimo livello nonostante il ritardo di preparazione e una formazione infarcita di giovanissimi. I ragazzi di mister Iuliano hanno tenuto testa alla Maddalonese fino al novantesimo sciorinando un’ottima mole di gioco senza alcun timore con Guadagni e Petrone autori di una prestazione maiuscola. Sul passaggio del turno in Coppa ci sono le mani di un super Michele Cerreto: il portiere è stato autore di alcuni interventi straordinari che hanno pesato in maniera decisiva sull’esito della gara. La Maddalonese deve rinunciare a poche ore dall’inizio della gara al capitano Giovanni Barletta. L’infortunio al braccio contro la Forza e Coraggio si è rilevato più complicato del previsto e il numero sette dovrà restare lontano dai terreni di gioco almeno per un paio di settimane. Pronti e via e granata in vantaggio. Sul lancio di Falco, dormita della difesa ospite beffata da Di Mauro che sguscia come un folletto, salta anche il portiere e deposita nella porta sguarnita per l’1-0. Al 16’ la risposta del Cervinara con Cornazzini che si fa spazio in area e spara una bordata violenta respinta in angolo da un intervento strepitoso di Cerreto. La Maddalonese si rifà viva al 36’ con Di Mauro che cross in area per Fava che puntuale arriva con il suo classico stacco che termina tra le braccia del portiere. Tanto Cervinara nella ripresa: al 48’ Petrone dalla distanza mette a dura prova i riflessi del portiere granata che devia in angolo. Al 62’ Guadagni fa il funambolo e dopo essersi incuneato in area con trova l’appoggio vincente. Al 70’ Cioffi viene pescato da solo in area di rigore ma il suo colpo di testa non inquadra lo specchio della porta. L’ingresso in campo di Di Costanzo si rileva ancora una volta determinante. L’attaccante fa a spallate e crea varchi in fase di attacco. Gli ospiti trovano ancora Cerreto a sbarrare le occasioni per il pareggio e il finale è tutto di marca granata grazie anche ad un ispiratissimo Di Mauro (tra i migliori in campo insieme a Zacchia) che si trasforma in uomo assist. All’89 mette Dino Fava da solo davanti al portiere ma il bomber perde l’attimo fuggente. Al 90’ il suo cross viene schiacciato in rete di testa da Di Costanzo che chiude i giochi. C’è sicuramente ancora tanto da lavorare in casa Maddalonese ma il primo obiettivo stagionale è stato centrato con piglio e determinazione.

Il portiere della Maddalonese, Michele Cerreto

MADDALONESE-AUDAX CERVINARA 2-0

MADDALONESE: Cerreto, Falco (90’ Ferraro), De Fenza, Zacchia, Viscovo (60’ Percope), Colella (50’ Verdicchio), Guglielmo, Pingue, Fava (90’ Natale), Di Mauro, Romagnoli (64’ Di Costanzo). A disp.: Scarpato, Della Valle Lewis. Allenatore: Valerio

AUDAX CERVINARA: Scolavino, Cioffi (91’ Ruggiero), Sieno, De Marco G. (79’ Martinelli), Lupoli, Borrelli (80’ De Marco A.), Russolillo, Guadagni, Cornazzini, Petrone (90’ Casale), Barbato. A disp.: D’Andrea, Nazzaro, Guida. Allenatore: Iuliano

ARBITRO: Savoia di Benevento

MARCATORI: 6’ Di Mauro, 90’ Di Costanzo

AMMONITI: Viscovo, Colella, De Fenza, Zacchia

ESPULSO: Barbato al 75’ per doppia ammonizione