0 00 3 min 1 settimana 127

“Il nostro desiderio è quello di salvaguardare e onorare la nostra Storia e di mantenere viva la memoria di quanti – noti modelli di virtù o ‘semplici’ eroi silenti del quotidiano – hanno dato la propria vita al servizio della Patria o di un impegno lavorativo legato al mare.” – ha detto il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, nel corso del suo intervento in occasione della Giornata della Memoria dei Marinai scomparsi in mare svoltasi a Brindisi.

“Siamo profondamente riconoscenti ai Marinai con ‘le stellette’ Caduti e Dispersi nel corso di eventi bellici o delle moderne operazioni di proiezione per la stabilità e sicurezza. Stesso sentimento rivolgiamo agli Uomini di Mare deceduti nell’assolvimento delle loro funzioni quotidiane in quella dimensione marittima a cui il nostro Paese è da sempre così profondamente e intimamente legato.

Colgo l’occasioneper rinnovare i più partecipi sentimenti di vicinanza a tutti i Marinai, militari e civili, che hanno sofferto le conseguenze della pandemia, unitamente ai loro affetti più cari.

Voglio, parimenti, manifestare profonda gratitudine a tutti i Marinai, militari e civili, che con abnegazione, spirito di sacrificio e senso del dovere non si sono sottratti alle proprie responsabilità, garantendo in un momento di grave crisi per il Paese e la comunità internazionale tutta, sia la continuità dei servizi essenziali – in primis gli impegni di difesa avanzata e sicurezza marittima – sia un prezioso contributo nel contenimento e contrasto di questo insidioso nemico invisibile.

Ringrazio le Autorità civili e religiose e tutta la cittadinanza, per la quotidiana e straordinaria attenzione riservata, non solo ai Marinai e a tutte le Forze Armate – attenti custodi della nostra Costituzione e primi testimoni della volontà di pace e solidarietà di tutti gli italiani, in Patria e nel mondo –, ma anche agli operatori del nostro sistema economico imprenditoriale legato alla dimensione marittima, della cui carica produttiva tanto beneficia l’intero Paese.” – ha concluso il Sottosegretario Pucciarelli.