0 00 4 min 1 mese 185

Due partite, due vittorie e prima sentenza stagionale già in archivio. Tutto questo alla vigilia del debutto di campionato. Con piglio e determinazione, la Maddalonese porta a casa il primo piccolo traguardo stagionale staccando il pass per gli ottavi di finale della Coppa Italia Dilettanti. Due vittorie in due partite con cinque reti realizzate e solo una subita (su rigore), hanno permesso ai granata di chiudere il girone G a punteggio pieno rendendo inutile l’ultima gara tra Forza e Coraggio ed Auadax Cervinara, avversarie entrambe battute in maniera cinica dai ragazzi di mister Angelo Valerio che seppur non ancora al meglio della condizione hanno saputo stringere i denti nei momenti di difficoltà e portare sempre a casa i tre punti. I centottanta minuti di Coppa hanno pesato sull’infermeria con l’infortunio di Giovanni Barletta, uomo chiave dello scacchiere. Il capitano è uscito malconcio dalla trasferta di Ponte di sabato scorso ed ha subito un brutto infortunio al braccio che lo terrà lontano dai terreni di gioco ancora per alcune settimane. Non si è visto ancora il bel gioco ma per quello ci sarà tempo. I risultati per il momento portano una ventata di importante ottimismo all’interno dello spogliatoio a poche ore dall’inizio di un campionato che si prevede ricco di insidie e temibili avversarie. Tra i protagonisti della doppia uscita di Coppa senza dubbio il portiere Michele Cerreto, classe ’87, autentica saracinesca inviolabile. L’estremo difensore ha messo il suo personale sigillo nel doppio successo di inizio stagione con interventi prodigiosi che in più di un’occasione hanno fatto strozzare in gola l’urlo del gol agli avversari.

Giuseppe De Fenza ed Umberto Di Mauro: due pilastri della Maddalonese

Sul fronte d’attacco, invece, dopo l’exploit della tripletta di bomber Dino Fava nella gara d’esordio con la Forza e Coraggio, ci hanno pensato due vecchie conoscenze della tifoseria a timbrare il cartellino di inizio stagione: Umberto Di Mauro non ha fatto altro che confermare il suo enorme talento con tante giocate preziose. Ciro Di Costanzo, invece, è stato protagonista di una partenza tra le migliori che si potessero sperare: due volte subentrato dalla panchina è sempre risultato decisivo sull’economia dei match. Archiviato il primo “giro” di Coppa è già tempo di pensare al campionato dietro l’angolo con la terza partita in sette giorni. Sabato pomeriggio (fischio iniziale alle 15.30, arbitro Riglia di Ercolano) trasferta logisticamente difficile in quel di Barano contro la compagine isolana che non ha certo debuttato in maniera felice con due sconfitte rimediate in Coppa. “La cosa più importante è restare con i piedi per terra e capire – sottolinea mister Angelo Valerio – che ancora non abbiamo fatto nulla di eclatante. La stagione è partita con queste due vittorie che ci caricano tantissimo ma già sabato incontreremo sulla nostra strada un avversario che proprio tra le mura amiche costruisce le cose più importanti della stagione. Possono contare sull’entusiasmo di tanti giovani che difendono i colori della propria città. Siamo chiamati a dare il massimo durante questi primi novanta minuti per iniziare il campionato nel migliore dei modi. C’è tantissimo da migliorare anche perché le prestazioni di Coppa non mi ha convinto del tutto e non è ancora questa la Maddalonese che voglio vedere”. Barano-Maddalonese sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook ufficiale MADDALONESE CALCIO 1919 (PER ACCEDERE CLICCA QUI)