0 00 2 min 3 giorni 430

MADDALONI- Parte la riqualificazione deli incroci: piovono multe se si passa con il rosso. E si parte dall’Appia e dagli incroci extra urbani. Affidata la gara, gestita dal maggiore Domenico Renga (comandante della Polizia Municipale), per la riattivazione del semaforo photored (rilevamento elettronico degli attraversamenti con il rosso) al quadrivio critico all’altezza dello svincolo per Messercola, Cervino e Santa Maria a Vico. Rispettivamente, qui si scontrano il traffico dell’Interporto con quello proveniente dall’area metropolitana di Napoli, e soprattutto i flussi da e per Benevento. Il sistema è stato pensato per vigilare su un flusso veicolare quotidiano, oltre 10 mila veicoli (con punte di 42 mila transiti in 24 ore secondo stimati per difetto). Secondo il sindaco Andrea De Filippo, serve un “sistema efficace non per vessare gli automobilisti ma creare un sistema di deterrenza”. In altri, termini è l’attuazione di tutte le diffide, diramate dalla Prefettura, sulla carenza di opere a sostegno della sicurezza sulla statale Appia. Adeguamento che è subordinato allo scavo della trincea ferroviaria e al successivo ripristino dell’adeguamento e miglioramento dei luoghi. Intanto, un ruolo importante tocca anche al vicesindaco Gigi Bove gestore della cassa: “Non si tratta di privatizzare gli incroci perchè i soldi e la gestione delle sanzioni saranno ad appannaggio esclusivo del Comune di Maddaloni. Nulla sarà corrisposto ai privati tranne il pagamento del noleggio delle apparecchiature, la manutenzione ordinaria e straordinaria e un incentivo di produttività: un compenso percentuale subordinato al tasso di efficienza testata dei dispositivi”. Tempi duri per gli avvocati e i «professionisti delle contestazioni alle sanzioni amministrative». I supersemafori documenteranno le infrazioni con ben tre foto.