0 00 4 min 1 mese 169
Foto: © SSC Napoli
Foxes cinici, gli azzurri sprecano tanto nel primo tempo: la doppietta di Osimhen riaccende le speranze ed evita una sconfitta che sarebbe stata immeritata

Che sia campionato o Europa, non cambia la mission del Napoli, benché al cospetto degli azzurri ci fosse una delle squadre più rispettate della Premier League. L’obiettivo è comandare il gioco e, paradossalmente, la proverbiale intensità dei club d’oltremanica fatica a vedersi. I guys di Rodgers preferiscono sfruttare gli errori avversari ed esprimersi in ripartenza. Strategia che si rivela efficace quando The Foxes trovano il vantaggio ad inizio gara con Pérez.

I partenopei non si scompongono più di tanto, mancano solo la giusta velocità e precisione nell’esecuzione per rendersi pericolosi dalle parti di Schmeichel. Lo stesso pressing in fase passiva è ben condotto, prova ne è le zero occasioni – oltre al gol – per i padroni di casa. E le chance non mancano per pareggiare i conti: due buonissimi assist di Osimhen sono sprecati da Malcuit e Zielinski – più limpida la palla per il polacco; Insigne sfiora il palo alla sinistra di Schmeichel dall’interno dell’area; il nigeriano azzurro sparacchia tutto solo e da ottima posizione; Lozano grazia gli inglesi nel recupero. Il vantaggio dei britannici dopo 45 minuti è oro che cola.

OSIMHEN SALE IN CATTEDRA

Attacca il Napoli, la differenza la fanno quel pizzico di imprecisione negli ultimi metri che vanifica il tutto e il cinismo degli inglesi, ancora in ripartenza, stavolta con Barnes. Due occasioni, due gol e Leicester City Stadium in festa. Di contro il raddoppio manda su tutte le furie Spalletti, che con Elmas e Politano – fuori Zielinski e Lozano – aveva provato a raddrizzare le cose. Chissà se i suoi ragazzi se ne accorgono, decidendo allora di confezionare una stupenda azione che porta Osimhen a dimezzare lo svantaggio 5 minuti più tardi. L’assedio nel finale premia il Napoli e premia il migliore azzurro in campo: il suo colpo di testa vale il 2-2 finale.

RISULTATI GIRONE C

Spartak Mosca-Legia Varsavia 0-1 (91′ Kastrati)
Leicester-Napoli 2-2

CLASSIFICA

Legia Varsavia 3
Leicester 1
Napoli 1
Spartak Mosca 0

TABELLINO

Leicester (4-2-3-1): Schmeichel; Castagne, Evans (46′ Söyüncü), Vestergaard, Bertrand; Pérez (46′ Tielemans), Ndidi; Soumaré (78′ Maddison), Barnes, Iheanacho (89′); Daka (71′ Lookman)
A disposizione: Ward, Albrighton, Amartey, Choudhury, Ricardo, Dewsbury-Hall, Thomas All. Rodgers

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Malcuit (84′ Juan Jesus), Rrahmani, Koulibaly, Di Lorenzo; Anguissa (84′ Petagna), Fabian, Zielinski (64′ Elmas); Lozano (64′ Politano), Osimhen, Insigne (74′ Ounas)
A disposizione: Idasiak, Boffelli, Manolas, Zanoli All. Spalletti

Arbitro: Martins (Portogallo) Var: Hernandez Avar: Fernandez
Reti: 9′ Pérez 64′ Barnes 69′ e 87′ Osimhen
Ammoniti: Ndidi (L), Soumaré (L), Di Lorenzo (N), Vestergaard (L), Söyüncü (L), Rrahmani (N) Note: gol annullato al 61′ dal Var a Daka per posizione irregolare; espulso Ndidi (L)
Angoli: 1-7
Recupero: 2′ p.t., 5′ s.t.