0 00 2 min 1 anno 255

“La città messa in vendita per qualche giostrina dei privati”. E’ questa la posizione di Michele Miccolo, coordinatore di Speranza per Caserta che sostiene la candidatura a sindaco di Romolo Vignola, sulla realizzazione di un Mc Donald’s in via Sant’Augusto.
“L’amministrazione continua a rifiutarsi di approvare il Puc, unico strumento urbanistico per definire il nuovo assetto di Caserta, scegliendo di seguire logiche perverse ed interessi lontani dalla pubblica utilità – dichiara Miccolo – Lo schema è sempre lo stesso già adottato in passato: una struttura commerciale in zona F3 in cambio di un parco giochi, nel caso uno skate park. E l’area interessata è sempre la stessa, quella dove è presente il Lidl ed è in corso di realizzazione un supermercato Md, per il quale – tra l’altro – c’è già un ricorso al Tar. Insomma, si continua a pensare agli interessi esclusivi dei privati senza una visione della città”.

“Cosa porta Mc Donald’s a Caserta? – domanda Miccolo – Assolutamente nulla. Anzi, danneggerà la città portando le persone ad allontanarsi dal centro. Siamo l’unica città a vocazione turistica d’Italia che spinge i turisti fuori dalla città mentre le attività del centro continuano a soffrire ed a pagare i danni provocati dal Covid e dalle scelte scellerate dei nostri amministratori. E’ evidente che vogliono svuotare definitivamente il cuore pulsante dell’economia urbana, distruggere il nostro centro storico e le sue attività. La città non si vende per uno skate park”, conclude Miccolo.