0 00 3 min 1 mese 283

Una mattina in Comune per Ivan Toselli, il “Pirata” di Maddaloni laureatosi lo scorso luglio Campione d’Italia Allievi di ciclismo su strada. Un successo straordinario (CLICCA QUI PER IL NOSTRO SERVIZIO CON VIDEOINTERVISTA ESCLUSIVA) che ha stracciato ogni pagina di almanacco. Ivan, infatti, è stato il primo ciclista a conquistare la maglia tricolore al primo anno nella categoria. Un successo che ha fatto da apripista ad altri importanti traguardi raggiunti dal portacolori della Marco Pantani Official Team di Sezze non ultima la vittoria sulle strade di casa ottenuta in quel di Marcianise alla “44ma edizione della “Coppa del Crocifisso” (LEGGI QUI IL NOSTRO SERVIZIO). Accolto con grande affetto e calore dal sindaco Andrea De Filippo e accompagnato dalla mamma, Lucia Lerro, il giovane campione maddalonese ha raccontato al primo cittadino tutto il “dietro le quinte” della vita da atleta. I sacrifici da “pendolare” sulla tratta Maddaloni-Sezze Romano per seguire gli allenamenti e prepararsi alle gare insieme con il suo team, i progetti per il futuro, la passione per il ciclismo iniziata già all’età di quattro anni e gli impegni scolastici da far conciliare (Ivan frequenta il terzo anno dell’Istituto Alberghiero al “Villaggio dei Ragazzi”).

Ivan Toselli con il sindaco Andrea De Filippo, il vice sindaco Gigi Bove ed Amedeo Marzaioli

La chiacchierata si è conclusa con la consegna di una targa speciale con la quale l’intera città di Maddaloni ha omaggiato il suo piccolo campione. Presente alla cerimonia, insieme con il vice sindaco, Gigi Bove, anche il monumento del ciclismo, Amedeo Marzaioli, che segue la crescita di Ivan sin dalle prime pedalate prodigandosi con consigli e suggerimenti dettati dalla grande saggezza ed esperienza. Lo stesso Marzaioli, durante l’incontro istituzionale, ha rimarcato le enormi difficoltà che si celano dietro la vita da ciclista e la grande “montagna da scalare” per arrivare alle vette più importanti di una carriera. “Sono stato felice di poter conoscere Ivan e di poter fare con lui un incontro non di prassi. Alle sue pedalate – ha affermato il sindaco Andrea De Filippoe ai suoi successi è affidata la grande tradizione del ciclismo maddalonese. Spero che leggendo le cronache delle sue affermazioni, tanti ragazzi si possano avvicinare ad uno sport tra i più affascinanti come lo è il ciclismo. Ivan è un atleta di grande intelligenza e nonostante i suoi 15 anni dimostra già una maturità importante. Al “nostro” Campione d’Italia auguro di portare la città di Maddaloni sui grandi palcoscenici internazionali. Quello che mi sento di dirgli con tutto il cuore – ha concluso De Filippoè di restare sempre umile e non mettere mai da parte il mondo della scuola e dell’istruzione”.