0 00 3 min 1 anno 361
L’attacco di Caturano al suo avversario Vinciguerra: “È un opportunista della politica privo di rispetto per gli avversari

Bagno di folla nel week end che precede elezioni al comizio della lista civica “Viva Cervino” capeggiata dal candidato sindaco Filippo Caturano. Per l’occasione sono intervenuti tutti i candidati al consiglio comunale, che si sono avvicendati sul palchetto montato per l’occasione. Doppia apparizione dal palco per il candidato sindaco, che introduce e termina il pubblico comizio, pronunciando un discorso in modo pacato e ricco di contenuti.

Tra chi ha illustrato i programmi e chi ha chiesto di ricevere risposte alle domande poste dai comizi nelle serate passate – risposte dribblate per sfuggire ad un confronto da parte della lista avversaria – gli interventi sono stati graditi dai cittadini. “Resta l’amaro in bocca ascoltare delle frasi proferite dal candidato sindaco avversario Giuseppe Vinciguerra“, ha dichiarato Caturano. “Prima saluta dei bambini di un asilo, e poi si rivolge al popolo pronunciando la «frase zii, parenti e cugini, distruggiamoli». Così dimostra senza se e senza ma la sua vera natura, di opportunista della politica”.

Un candidato a sindaco che ha iniziato la campagna elettorale chiedendo pacatezza e un confronto sui temi dai quali sfugge

“Chiede pacatezza, poi pronuncia in pubblica piazza parole pericolose, al limite dell’incitamento all’odio, appunto la parola distruggiamoli”, prosegue Caturano. “È il tipico modo di fare di colui che sentendosi mancare la terra sotto ai piedi, perché non gradito politicamente dai Cervinesi, messo all’angolo come un pugile suonato in più occasioni e soprattutto dagli elettori, sferra il suo colpo basso. Tra gli applausi dei tanto decantati giovani che lo accompagnano in questa sfida elettorale.

Contro questo pesanti parole che ci sono state rivolte, noi di Viva Cervino, parafrasando Gigi Proietti, rispondiamo «so’ ragazzi». Lasciamo a Giuseppe Vinciguerra l’atteggiamento che ha vestito da politico prevaricatore. E che ha mostrato la sua vera natura ed il rispetto che ha dei candidati ad una lista civica avversaria”.