0 00 3 min 3 settimane 221
Foto: © SSC Napoli
Lozano e Rrahmani ribaltano il vantaggio iniziale di Martinez Quarta: settima vittoria di fila per il Napoli

Un match bloccato, almeno la prima mezz’ora: chi si aspettava una Fiorentina aggressiva “montare addosso” agli avversari, è rimasto spiazzato. Chi si aspettava un Napoli padrone del gioco, ha dovuto ricredersi. L’importanza della partita traspare dall’accortezza delle due squadre, da qualche sbaglio – soprattutto di marca partenopea – nelle giocate più semplici. La consapevolezza, dei viola e degli azzurri, che gli errori oggi si possono pagare a caro prezzo, genera una partita tattica. Italiano e Spalletti giocano a scacchi: la prima mossa la fa la squadra gigliata che poco prima del 30esimo trova il vantaggio con Martinez Quarta.

Allora sì che il match si schiude, sì che i gigliati aumentano i giri. Ai partenopei, in difficoltà nella costruzione del gioco, resta la carta Osimhen. L’attacco alla profondità del nigeriano porta al fallo da rigore commesso da Quarta, con Lozano che rimedia all’errore dal dischetto di Insigne.

DECIDE RRAHMANI

La mossa tocca a Spalletti: lo schema su calcio di punizione è nuovamente vincente per la testa di Rrahmani. È la scintilla che accende definitivamente il match. La Fiorentina va all’arrembaggio, il Napoli tenta di far male negli spazi lasciati dai viola. Le squadre lunghe favoriscono i capovolgimenti, i partenopei sono poco lucidi negli ultimi metri e il risultato resta in bilico fino alla fine. Che però non cambia: gli azzurri continuano a vincere in campionato.

TABELLINO

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Odriozola (77′ Benassi), Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura (77′ Kokorin), Pulgar (65′ Torreira), Duncan (77′ Maleh); Gonzalez, Vlahovic, Callejon (57′ Sottil)
A disposizione: Terracciano, Terzic, Venuti, Amrabat, Nastasic, Munteanu, Igor All. Italiano

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian (84′ Mertens), Zielinski (57′ Elmas); Lozano (57′ Politano), Osimhen (84′ Petagna), Insigne (69′ Demme)
A disposizione: Meret, Marfella, Ghoulam, Juan Jesus, Malcuit, Manolas, Zanoli All. Spalletti

Arbitro: Sozza di Seregno Var: Aureliano Avar: Meli
Reti: 28′ Martinez Quarta 38′ Lozano 50′ Rrahmani
Ammoniti: Bonaventura (F), Martinez Quarta (F), Pulgar (F), Anguissa (N), Mario Rui (N), Demme (N)
Angoli: 8-2
Recupero: 1′ p.t., 4′ s.t.