0 00 3 min 3 settimane 342
Foto: © SSC Napoli
Il tecnico toscano parla in conferenza stampa dopo la vittoria contro la Fiorentina per 2-1: “C’è tanto da fare, bisognava chiuderla prima

Subito il riscatto dopo il ko in Europa League contro lo Spartak, ed è una vittoria pesante: il Napoli batte la Fiorentina sul difficile campo del Franchi e cala il settimo successo consecutivo. Ventuno punti su ventuno, gli azzurri restano in vetta prima della sosta che lascerà spazio alle nazionali. Una vittoria di carattere, in una gara non affatto semplice: i viola passano in vantaggio con una bella girata in area di Martinez Quarta. Il pareggio partenopeo arriva con Lozano, lesto a rimediare l’errore dal dischetto di Insigne. Il match winner è Rrahmani: il suo colpo di testa – ennesimo schema degli azzurri – consegna i 3 punti a Spalletti. Il tecnico azzurro in conferenza stampa analizza la partita.

RILEGGI LA CRONACA DI FIORENTINA-NAPOLI >>> Napoli “settebellezze”: Franchi espugnato 2-1, azzurri ancora in vetta

“Non è facile quando trovi squadre che giocano come la Fiorentina, a volte serve una fisicità che a noi può mancare. Poi in attacco abbiamo questi giocatori veloci che una volta lanciati sono difficili da prendere. Le cinque sostituzioni allungano la vita delle partite, il punteggio può restare in bilico anche sul 2-0. Oggi c’erano le condizioni per chiudere prima la partita, devo dire che abbiamo fatto al di sotto delle nostre possibilità. Nel secondo tempo abbiamo gestito meglio, poi in difesa abbiamo delle colonne di cui possiamo fidarci. Abbiamo sofferto la palla lunga su Vlahovic, non riuscivamo a schiacciarla con i centrali, ma in generale siamo stati abbastanza squadra. Dobbiamo migliorare, perché dovevamo chiuderla prima. È chiaro che ci sono dei giocatori che devono entrare ancora in condizione, come Mertens e Demme, abbiamo bisogno di un ricambio a centrocampo”.

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI