0 00 4 min 2 settimane 185

Trent’anni di successi, di primi posti in classifica, trent’anni di eventi che hanno segnato la storia del Paese, trent’anni con tante luci e qualche ombra che meritava di essere raccontata. Trent’anni di sogni di rock ‘n roll che prendono forma attraverso una piattaforma digitale, terreno di comunicazione praticamente impensabile quando la gente iniziava a “Ballare sul Mondo” insieme ad un ragazzo dalla folta chioma. Luciano Ligabue si racconta in esclusiva su Raiplay con “E’ andata così”, la prima docu-serie che racconta carriera artistica ma anche tanto privato dell’uomo dei record, uno dei massimi esponenti della discografia italiana, quello dei concerti oceanici di Campovolo. Il primo disco, il rapporto con i fan, la consacrazione, i film da regista e poi gli inciampi e i grandi successi. RaiPlay racconta Luciano Ligabue in “Ligabue – È andata così”, ripercorrendo 30 anni del Liga su e giù da un palco, attraverso la voce narrante di Stefano Accorsi, con la regia di Duccio Forzano.

Ligabue nello scatto di Jarno Lotti

Ovviamente non un caso la scelta di Stefano Accorsi, protagonista già in altre collaborazioni con Ligabue senza dimenticare “Radiofreccia” e “Made in Italy”, film che sono valsi premi e consensi. “Radiofreccia”, in particolare rappresentò un importante trampolino di lancio per la carriera di Accorsi. Un biopic in 7 capitoli, ciascuno composto da 3 episodi di circa 15 minuti, online dal 12 ottobre sulla piattaforma digitale Rai, nel quale Ligabue ripercorre le tappe della sua vita e della sua carriera, dialogando con Accorsi tra aneddoti, ricordi lontani e racconti inediti. Nella narrazione, Stefano Accorsi è infatti il fedele complice della rockstar in questa avventura televisiva che raccoglie, tra l’altro, le testimonianze di tanti amici e colleghi che in qualche modo hanno fatto parte della vita dell’artista e che contribuiranno a tracciare un suo ritratto sincero e intenso. Tra loro, nelle prime tre puntate, Max Cottafavi, Mauro Coruzzi, Francesco De Gregori, Elisa, Eugenio Finardi, Gino e Michele, Marco Ligabue, Linus, Claudio Maioli, Nicoletta Mantovani, Giovanni Marani, Robby Pellati, Federico Poggipollini, Mel Previte, Camila Raznovich, Massimo Recalcati, Rigo Righetti, Gerry Scotti, Walter Veltroni.

Ancora un recente scatto di Ligabue (ph. Jarno Lotti)

All’interno della serie, le canzoni e la carriera della rockstar si intrecciano con i più significativi fatti di cronaca e di costume degli ultimi 30 anni, che hanno avuto un’influenza importante sulle scelte e sulla vita dell’artista. Accanto a quello musicale, nella docu-serie anche un altro percorso artistico di Ligabue, quello dedicato ai film e ai libri, per mettere in evidenza lo sguardo intimo e inedito dell’artista che si racconta dai suoi luoghi d’elezione: il suo studio e il suo paese, Campovolo. Ligabue racconta trent’anni di successi strepitosi e di paure che hanno contraddistinto il suo cammino (la più grande sicuramente l’operazione alle corde vocali del 2019), con lo sguardo già proiettato al futuro. Esclude categoricamente di andare in gara a Sanremo, conta i giorni che lo separano dal grande evento di Reggio Emilia del 4 giugno 2022 e, senza lasciare troppi indizi, progetta già qualcosa di nuovo con l’amico Stefano Accorsi. Questa volta in televisione??? Vedremo… (foto in home di Jarno Lotti)

CLICCA SUL PLAYER E GUARDA LIGABUE RACCONTARE ANEDDOTI E CURIOSITA’ SULLA SERIE