0 00 3 min 2 settimane 157
Una scuola Plastic Free in un mondo Plastic Free è quella che desiderano gli alunni del complesso dell’ex storico istituto “De Nicola”

Genitori e alunni di varie fasce di età, insieme alla Dirigente Rosa Suppa, hanno partecipato in mattinata all’incontro organizzato dall’insegnante Lucia Grimaldi, per parlare di ambiente e di raccolta differenziata. Presenti tutti i referenti di Plastic Free: Vicky Fusco (referente di Maddaloni), Salvatore Campolattano (referente provinciale) e Renato Venezia (referente regionale). I tre, dopo aver spiegato finalità e compiti dell’associazione, hanno risposto alle tante domande, dissipando dubbi a grandi e piccini. Gli alunni, dal canto loro, informatissimi ed attenti, hanno partecipato esponendo i loro piccoli capolavori e raccontando storie e filastrocche sul tema.

Il miglior insegnamento è sempre l’esempio“, ha dichiarato la preside Suppa. “Io giro con i guanti in borsa, differenzio i rifiuti a casa mia e in ogni occasione utile a sensibilizzare l’ambiente cerco di essere presente in modo attivo, anche al di fuori della scuola“. E infatti la dirigente, con i suoi alunni e le mamme presenti, ha partecipato alla raccolta di stamane in modo pratico.

Presente anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Imma Calabrò, che si è congratulata con la scuola e con l’associazione per l’iniziativa, altamente formativa e svoltasi in totale sicurezza all’aria aperta

L’assessore ha anticipato che per il 17 novembre ci sarà un coinvolgimento di tutte le scuole di Maddaloni per una grande giornata Plastic Free. Proprio un anno fa, Maddaloni ha firmato anche come primo comune Plastic Free. “Plastic Free nasce a Maddaloni“, ha ricordato con orgoglio il referente della Campania Renato Venezia, aggiungendo inoltre che “giusto un anno fa questa scuola è stata la prima ad aderire a Plastic Free ma, causa Covid, si potettero svolgere solo iniziative a distanza. Oggi finalmente iniziamo a concretizzare quanto ci siamo detti in questi mesi dietro a un monitor“.

Le mamme, armate di guanti e buste, hanno collaborato attivamente alla raccolta nelle aiuole circostanti la scuola. I più entusiasti erano gli alunni delle scuole medie, che hanno raccolto bottini preziosi e significativi, utili a comprendere quanto poco basti per vivere in un mondo più pulito e plastic free. Questa è stata la prima di una serie di iniziative che si svolgeranno per arrivare al 17 novembre, giornata nazionale sul tema organizzata dall’associazione ed espressamente dedicata alle scuola.