0 00 2 min 1 mese 168

La Polizia di Stato di Caserta, nella serata di ieri, 18 ottobre 2021, ha tratto in arresto Z.R., ventisettenne dell’alto casertano, poiché colto nella flagranza dei reati di furto con strappo, resistenza a p.u. e lesioni personali.

I fatti risalgono a quello stesso pomeriggio, allorquando  un poliziotto della Squadra Mobile di Caserta, libero dal servizio,  si trovava nel centro di Capua a bordo della propria autovettura. A un certo punto notava due soggetti di sesso maschile che si accostavano ad una donna, a bordo di una bici, e le strappavano via la borsa, riposta nel cestino del velocipede. A seguito della violenza esercitata sull’oggetto, la donna rovinava al suolo, nel mentre  i due malfattori scappavano via. Il poliziotto, vista la scena, si lanciava al loro inseguimento, prima in macchina, poi a piedi, riuscendo  a raggiungere il soggetto in possesso della borsa e a bloccarlo. Questi, appreso che la persona intervenuta era un appartenente alla Polizia di Stato, tentava nuovamente di divincolarsi per scappare ma veniva comunque immobilizzato e, quindi, tratto in arresto. Nel frattempo sopraggiungevano altri operatori della Squadra Mobile che, accertatisi delle buone condizioni fisiche della donna, l’accompagnavano in Questura. Qui, dopo aver riottenuto indietro la sua borsa, la malcapitata sporgeva formale denuncia e riconosceva il soggetto quale il principale responsabile del fatto.

Terminati gli atti di rito, lo scippatore è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del rito direttissimo che si sarebbe celebrato nella giornata odierna.