0 00 3 min 1 mese 225

MADDALONI- La mobilitazione riparte. Anzi, non è mai finita. Dopo lo sciopero si rimette in moto la macchina delle contestazione sindacale degli operatori Nu della Buttol. E’ dal mese di marzo scorso, quando furono siglati accordi (mai ratificati), che resta caldissimo il fronte del mancato riconoscimento delle posizioni parametrali e di tutti gli annessi maturati con il salario accessorio. E poi c’è sempre l’eterna situazione del mancato pagamento dei ticket mensa nonchè degli organici inadeguati, dei mezzi d’opera carenti e dei problemi di sicurezza collegati anche e non solo alla pandemia. La verità una sola: non ci sono risposte a sollecitazioni sindacali documentate. Ed è altrettanto certo che finchè non saranno rispettati gli accordi se i netturbini non avranno pace e giustizia sindacale non ci sarà pace per nessuno. Diritti con diritti e doveri con doveri. E cos’, ancora una volta, riparte la mobilitazione. Si riparte dall’assemblea di due ore retribuita fissata per sabato 23 ottobre partendo dall’inizio turno cioè dalle 5 alle 7.

Oggetto: Assemblea sindacale retribuita- cantiere di I.U. di Maddaloni.
La scriventi O.S., ai sensi delle vigenti norme contrattuali e di legge, indice per la
giornata di sabato 23 ottobre 2021, due ore di assemblea sindacale retribuita, da svolgere
all’inizio del turno di lavoro dalle ore 05.00 alle 07.00.
L’assemblea interesserà tutti gli addetti all’igiene urbana di Maddaloni e si svolgerà
presso il cantiere di lavoro per discutere delle seguenti problematiche:
 Mancanza di organico come previsto dal CSA;
 mancanza di automezzi e fatiscenza degli stessi;
 carenze di igiene e sicurezza del cantiere e delle misure previste per la salvaguardia
dal Covid;
 mancato versamento fondo sanitario FASDA;
 mancato riconoscimento ticket mensa giornalieri;
 mancato riconoscimento permessi annui retribuiti, ex festività soppresse e arretrati
posizione parametrale A;
 mancato riconoscimento EGR (ex premio di produzione);
 indicazione delle eventuali azioni di protesta da intraprendere compresa la
proclamazione dello sciopero nazionale del 8 novembre 2021.
 Richiesta di applicazione al comune di Maddaloni dei poteri sostitutivi in merito al
mancato riconoscimento degli istituti suddetti.
Considerato l’importanza dell’assemblea, si richiede la partecipazione di tutti.
Distinti Saluti

segretario provinciale Fp-Cgil (Raffaele Maietta)