0 00 2 min 1 mese 179

Se non è un fulmine a ciel sereno poco ci manca. Il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti di Calcio, Cosimo Sibilia, ha rassegnato nelle prime ore del pomeriggio le sue dimissioni irrevocabili dall’incarico. Una decisione che arriva alla vigilia di un importante riunione del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, prevista per il 28 Ottobre nell’ambito del quale si doveva procedere all’approvazione del Bilancio consuntivo relativo alla stagione sportiva 2020/2021. A forte rischio proprio l’approvazione di bilancio al termine di un periodo definito tra i più drammatici dai tempi del dopoguerra. L’ipotesi di una “bocciatura” in Consiglio ha portato l’ormai ex numero uno dei Dilettanti a concludere il percorso iniziato nel gennaio 2017 e che dieci mesi fa lo aveva visto rieletto con percentuale bulgara dell’87%. Cosimo Sibilia ha spiegato in un lungo post sul suo profilo ufficiale facebook le motivazioni delle dimissioni e nello stesso tempo ha ripercorso le tappe più importanti di questi cinque anni alla guida della Lega Dilettanti. La gestione, secondo quanto previsto dalle norme, viene trasferita al vicepresidente vicario Ettore Pellizzari, il quale – entro 180 giorni – dovrà avviare il percorso elettorale e convocare l’assemblea straordinaria elettiva.