0 00 5 min 2 mesi 159

Un pomeriggio intenso ed emozionante per il corpo docente, i dirigenti scolastici e le famiglie dei neo eletti che ieri, giovedì 25 novembre, nella Sala Consiliare del Palazzo comunale di Casagiove hanno assistito alla cerimonia di insediamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze della Città. A dare il benvenuto ai giovani consiglieri e ai rappresentanti delle istituzioni politiche, civili e religiose è intervenuto il consigliere Valerio Cappio che, dopo i saluti di rito, ha evidenziato l’eccezionalità della serata e la forte volontà dell’amministrazione Vozza di ricostituire il C.C.R.R., ringraziando l’Assessora alle Politiche sociali e giovanili, Anna Altavilla per la determinazione profusa. “Abbiamo raggiunto questo obiettivo – ha dichiarato l’Assessora – grazie alla collaborazione delle istituzioni scolastiche del territorio. I ragazzi eletti sentono l’importanza del momento e sanno di essere un esempio di cittadinanza attiva e di responsabilità; è chiaro che piano piano si avvicineranno anche alla conoscenza della macchina comunale“. L’assessora Altavilla, inoltre, in linea con il pensiero del Sindaco Giuseppe Vozza, nel suo augurio ha ricordato ai 20 consiglieri junior che il loro impegno è un “Servizio a favore della città“.

Un momento dell’insediamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi


A seguire la nomina della consigliera Giovanna Ferrante, a cui è stata conferita una delega dedicata al C.C.R.R., in quanto testimone di una storia che, come lei stessa ha riferito, ricomincia dopo 27 anni. “Il vostro compito è essenziale – ha affermato la consigliera Ferrante rivolta ai ragazzi e alle ragazze – e vi toccherà  far sentire la vostra voce e far conoscere attraverso i vostri occhi e le vostre idee, le esigenze del popolo casagiovese più giovane. È il momento in cui vi riprendiate un posto tutto vostro nella nostra comunità“. Infine ha aggiunto “In una giornata commemorativa, ricordando tutte le donne che non ci sono più, sono felice che il nostro sindaco junior è una donna”. La serata è stata incorniciata dagli auguri della D.S. dell’I.C. “Moro – Pascoli” dr.ssa Teresa Luongo, della Superiora dell’Ist. “Mater Amabilis”, Suor Milvida Marzullo, della Segretaria provinciale Unicef – Caserta, Lia Pannitti. Tra i presenti anche Maria Mingione, Sindaca del primo C.C.R.R. nel 1997 e oggi dipendente comunale, che simbolicamente ha passato il testimone e ha lanciato un messaggio di sostegno e di buon auspicio per Martina.

La nuova “Giunta” dei giovani


La cerimonia ha assunto toni solenni con il giuramento di Martina Trematerra, la neo sindaca dei ragazzi e delle ragazze, che con fermezza e convinzione ha letto le sue promesse, dimostrando già di essere all’altezza del suo ruolo. Il Sindaco Giuseppe Vozza, visibilmente soddisfatto, ha poi consegnato alla Sindaca junior la medesima fascia tricolore – simbolo della carica – da indossare nelle cerimonie ufficiali e ha specificato che per le sue qualità e doti, Martina Trematerra rappresenterà il Comune di Casagiove alla prossima riunione del Consiglio nazionale dei Ragazzi e delle Ragazze d’Italia, promosso da Democrazia in Erba. Nel corso del civico consesso, dunque, la prima Sindaca junior di Casagiove dell’amministrazione Vozza ha esposto il proprio programma di lavoro e ha designato i quattro Consiglieri Comunali entrati a far parte della Giunta junior, ossia  Clara Del Greco, Natalia Carelli , Domenico D’Amico e Michele Pica.

Il neo baby Sindaco, Martina Trematerra con il primo cittadino di Casagiove, Giuseppe Vozza

Il nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze inoltre sarà composto da: La Gamba Pasquale, Bruno Carlo, Madonna Nicola, Di Giacomo Sofia, D’Orta Giovanni, Fenderico Chiara, Papale Antonio, Petrillo Francesco, Gaia Tessitore, Tescione Lucilla, Abbate Clementina, Celentano Alfredo, Campanile Antonio, Odierna Alessandro, Boenzo Carmen e Schiavone Mattias. I lavori sono stati coordinati dal Segretario Generale del Comune di Casagiove, dr. Clemente Lombardi. Alla neo amministrazione junior auguriamo di essere per il prossimo biennio protagonista responsabile e attenta al miglioramento della qualità della vita per tutti i giovani della città, perché il futuro si costruisce adesso.