0 00 2 min 2 mesi 118

Dal primo posto al sesto in appena 15 giorni. E’ solamente uno dei dati di questo ‘pazzo’ girone di andata della Serie A3 (girone Blu) di pallavolo maschile. Un classifica cortissima, ben 6 squadre in appena 4 punti e quei turni di riposo che non permettono ancora di fare bene i conti con la ‘forza’ delle squadre in campo. A fine girone si capirà qualcosa in più e si valuteranno anche i piazzamenti per la Coppa. Ad oggi c’è solamente la necessità di vincere più partite possibili fino al 26 dicembre (Aversa giocherà tutte e 7 le partite, avendo già riposato) e poi si tireranno le somme.

La prima ‘battaglia’ è quella di domenica 28 novembre quando la Ismea affronterà al PalaJacazzi la Maury’s Com Cavi Tuscania, “una tra le più forti squadre della Serie A3 – dice l’opposto normanno Michele Morelli -, una squadra costruita per vincere che punta come noi al salto di categoria. Sarà una grande partita e noi siamo tranquilli. Non bisogna guardare la classifica adesso, faremo i conti a maggio. Ci sono 7-8 squadre che puntano alla vetta, solamente 2 esulteranno. E noi vogliamo esserci”.

Aversa torna in campo dopo 15 giorni: “La sosta ci è servita tanto e abbiamo avuto la possibilità di preparare al meglio questa gara. Ci sono le giuste motivazioni e speriamo di regalare grandi gioie ai nostri tifosi”.

Ecco, il pubblico: serviranno gli spalti pieni: “Al di là dei passi falsi contro Palmi e Lecce abbiamo sempre giocato grandissime partite. Per portare gente al palazzetto serve vincere ma soprattutto regalare spettacolo. Ci proviamo in ogni gara e pian piano risaliremo anche la classifica. La gente si appassionerà e tornerà sugli spalti perché è fondamentale avere un grande tifo alle spalle. E’ bellissimo vincere insieme”.