0 00 3 min 3 settimane 277

Era l’evento di punta del palinsesto natalizio di RaiUno, fortemente voluto dal direttore di rete, Stefano Coletta e il pubblico ha riservato un’accoglienza strepitosa nei numeri, nei commenti, nell’accoglienza. “Stanotte a Napoli” fa il pieno di ascolti nella prima serata di Natale. Lo speciale di Alberto Angela, eccezionale anteprima della nuova edizione di “Meraviglie” in onda dal 28 dicembre, incanta gli spettatori tenendo incollati al piccolo schermo 4 milioni e centomila persone con lo share che sfiora il 23%. Il successo vero, però, è quello traboccante dei post comparsi sui social che, già durante la messa in onda, hanno sottolineato la meravigliosa magia traspirata dallo straordinario racconto, fatto di luce e bellezza, con il quale Alberto Angela ha tenuto compagnia ai telespettatori nella notte più attesa dell’anno. Accompagnato da prestigiosi ospiti, che hanno illuminato il cammino tra il sacro e il profano negli incanti di Napoli, (Giancarlo Giannini, Massimo Ranieri, Salvatore Bagni, Marisa Laurito), il giornalista-divulgatore-paleontologo, ha esaltato storia, cultura, bellezza e tradizioni di una città unica al mondo. In migliaia hanno ringraziato Alberto Angela, tramite i social, per aver permesso alla città di essere esaltata per le sue infinite fonti di storia, spazzando via le troppe ombre che spesso che ne deteriorano il fascino.

Alberto Angela tra i vicoli di Napoli

Il riferimento, chiarissimo, è alle vicende raccontate in tutta la saga di “Gomorra”, dimenticando troppo facilmente che la Napoli di Saviano e quella di Angela sono due rovesci della stessa medaglia. Sommerso dall’affetto di tutta la Campania, Alberto Angela (cittadino onorario di Napoli dal 2018) ha voluto così commentare sui profili social ufficiali il successo del programma: “L’atmosfera magica del Natale ci ha accompagnato alla scoperta di una città incredibile.Se penso alla quantità e alla varietà di elementi culturali che Napoli racchiude in sé, mi rendo conto che è stato davvero difficile riuscire a raccontare in una sola puntata tanta bellezza. Abbiamo provato ad illuminare Napoli con la luce che merita. Spesso, infatti, le cronache tendono a concentrarsi sulle sue ombre, che non intendiamo ignorare, che vanno individuate e combattute. Ma Napoli non è solo questo. Napoli è soprattutto luce. Il golfo è la metafora di una città, di Napoli e dei napoletani, della loro indole, della loro forza, della loro anima. Il golfo che ti abbraccia, come qualcuno che ti stringe a sé fino a farti avvertire il calore del suo petto. Napoli ”. La “Grande Bellezza” di Napoli fa centro nel cuore dei telespettatori e sui social, in queste ore, ancora si sprecano i commenti sul quale sia stato il momento più bello della puntata