0 00 3 min 3 settimane 110

Con Adam Driver, Lady Gaga, Jeremy Irons, Al Pacino, Jared Leto, Salma Hayek

La Recensione

Milano, 1978. Gucci è un marchio affermato, quando Patrizia Reggiani prima conosce Maurizio e poi lo circuisce. Lui ovviamente non capisce che è un’arrampicatrice, al contrario del papà Rodolfo che lo caccia da casa e dall’azienda. Dopo il matrimonio, lo zio Aldo lo prende sotto la sua ala protettiva, quasi ad adottare il figlio che l’incapace Paolo non può essere, e lo fa rientrare in famiglia ed in azienda. Mai l’avesse fatto: Patrizia, che dimostra sempre più la sua natura, anche grazie ai ‘consigli’ di Pina (prima maga, poi amica), comincerà a metterli uno contro l’altro. Finirà come sempre quando nelle cose di famiglia si intromette gente estranea: malissimo. La dark lady la farà talmente grossa che finanche il marito lo riesce a capire, la caccerà e darà il via al tragico (prima economico, poi personale) e noto finale del 1995.
No, caro Ridley Scott: proprio non ci siamo. La storia, ovviamente, non poteva rispecchiare fedelmente quella vera ma hai preso qualche licenza di troppo. Anche per via di un cast selezionato veramente male: perché mettere un sufficiente Driver e Gaga (mai nome fu più azzeccato) nello stesso film con Irons (monumentale, sia pur con poco spazio) e Pacino, è troppo stridente. Un film che parla di italiani, senza neanche un attore italiano di rilievo, suvvia! La perla è poi, nel finale, il diario della protagonista tenuto in inglese? Eddai! Ti tengono a galla, sia pur con ruoli da non protagonisti, oltre ai due mostri sacri sopracitati, uno straordinario Leto (il migliore di tutti) ed Hayek. Anche il montaggio è ordinario mentre vanno benissimo le ambientazioni, tra la Milano degli yuppie ed una Grande mela solo sullo sfondo, e (dopo un inizio zoppicante, con italiche canzoni sconosciute) le canzoni e la musica classica a supporto, rappresentando la parabola di Gucci: da prodotto artigianale a marchio global. Era un potenziale capolavoro, come il trailer faceva intendere, è stato un film solo sufficiente.

Il voto

Regia: ⭐⭐
Interpretazione: ⭐⭐⭐
Sceneggiatura: ⭐⭐
Montaggio: ⭐⭐⭐
Fotografia: ⭐⭐⭐⭐
Colonna sonora: ⭐⭐⭐⭐
Punteggio finale 3/5

Regia

Ridley Scot

Cast

Lady Gaga, Adam Driver, Jared Leto, Jeremy Irons e Al Pacino.

Genere

Drama

House of Gucci è ispirato alla sconvolgente storia vera della famiglia che ha fondato Gucci. La casa di alta moda italiana diventata famosa in tutto il mondo. Il film racconta tre generazioni di Gucci attraverso tre decenni. Potere, Creatività, Ambizione, Tradimento, Vendetta e un omicidio. Tutto per il controllo della Maison che portava il nome della loro famiglia.