0 00 2 min 3 settimane 134
Intanto, mentre il Napoli è in viaggio per Torino, l’ASL partenopea mette in quarantena altri 3 azzurri! Emergenza totale per Spalletti

Nel giorno in cui in Italia si registrano altri 189 mila casi di Covid, saltano 4 partite di Serie A in programma domani: Bologna-Inter, Salernitana-Venezia, Fiorentina-Udinese e Atalanta-Torino. Ma la Lega Calcio, riunita in un Consiglio Straordinario, ha deciso di non rinviare nessuna gara. Infatti, a bloccare i match della prima giornata del girone di ritorno sono state le varie ASL, che hanno posto in quarantena, in seguito al sorgere di focolai, i giocatori friulani, i rossoblù, i campani e i granata. Per la Lega dunque, se le squadre fermate della autorità sanitarie non si presenteranno in campo, dopo 45 minuti ci sarà la sconfitta a tavolino per 3-0. Un déjà vu già visto lo scorso anno in occasione di Juventus-Napoli, che successivamente fu fatta recuperare.

JUVENTUS-NAPOLI, CI RISIAMO

Ha invece dell’incredibile quanto sta accadendo al Napoli, impegnato a Torino contro la Juventus. Intorno alle 15 infatti, l’ASL partenopea ha dato il via libera alla trasferta per i ragazzi di Spalletti. Successivamente, con gli azzurri già in viaggio per Torino, l’ASL Napoli 2 Nord ha imposto la quarantena per Lobotka, Zielinski e Rrahmani. La decisione è scaturita poiché i tre sono entrati in contatto stretto con soggetti positivi al Covid. Inoltre, non hanno ancora ricevuto la terza dose, e dalla seconda sono trascorsi oltre 120 giorni. Emergenza totale dunque per Spalletti, che deve rinunciare ai già positivi Meret, Mario Rui e Malcuit, oltre agli infortunati Fabian e Osimhen e ai giocatori impegnati in Coppa d’Africa (Koulibaly, Ounas, Anguissa).