0 00 2 min 4 mesi 277

MADDALONI- Per sfizio, per noia, per eccesso di canne. O forse perché sono incivili e frustrati. Fatto sta che c’è una Maddaloni che riesce dare segno della propria esistenza solo attraverso bravate notturne e danneggiamenti in pieno centro. E siamo a due: arriva puntuale il secondo raid vandalico presso la villa  comunale dell’ex piazza della Pace. Divelti di nuovi i cestini e distribuiti i rifiuti un pò dappertutto. Reso vano il lavoro di sistemazione quotidiana anche degli operatori impiegati attraverso il reddito di cittadinanza. Così la mattina, chi attraversa la zona è costretto ad attraversare i rifiuti. Anche oggi, danni riparati e manutenzione urgentissima fatta. Aggiorniamo il bollettino della guerra infinita: già divelti e ricostruiti i muretti in pietra, distrutte le giostrine (poi sostituite), danneggiate le panchine, imbrattati i bagni (poi chiusi), violati i viali, smaltiti rifiuti tra le siepi. E ora, nel mirino sono finiti i cestini. resta il problema della vigilanza e forse di una punizione esemplare per qualcuno. Colpire uno per educarne cento. Bisogna rispolverare le vecchia buone maniere della repressione educativa.