0 00 3 min 4 mesi 212

Ufficiale l’accordo di convenzione tra l’Autorità di Bacino dell’Appennino Meridionale e il Comune di Cervino: presto al via la collaborazione per la mitigazione del rischio idrogeologico. Ieri mattina, con una missiva indirizzata al sindaco Giuseppe Vinciguerra, l’Autorità, nella persona del Direttore Generale, dott.ssa Vera Corbelli, ha confermato l’accordo, allegando la bozza per la sottoscrizione. La risposta fa seguito alle intese intercorse tra le parti e alla specifica richiesta presentata dal Sindaco, coadiuvato nelle varie fasi dall’assessore ai Lavori Pubblici Martuccio Serino,  il 10 gennaio scorso. La finalità della convenzione, che si concretizzerà con l’apertura di un tavolo tecnico permanente di confronto, è di mettere in atto un percorso di condivisione, sul piano operativo e gestionale, incentrato sulla mitigazione del rischio idrogeologico, nonché sulla difesa e sulla salvaguardia dei beni esposti e del sistema ambientale connesso. Inoltre, tale strumento andrà a corredare il piano strategico, già in fase di elaborazione, alla base della redazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale. “Si tratta di un passo avanti decisivo e di una straordinaria risorsa – ha dichiarato il Primo Cittadino, congiuntamente all’Assessore ai Lavori Pubblici – con cui si andrà a costruire un dialogo proiettato su obiettivi condivisi e si attuerà una forma stabile di collaborazione, peraltro di grande spessore. Questa sinergia di intenti ci consentirà di affrontare, in maniera più incisiva, le problematiche legate al rischio idrogeologico, rivelandosi efficace per la mitigazione, se non addirittura la riduzione, della zona rossa comunale, attualmente vincolante per l’urbanistica del territorio. È un grande risultato, ottenuto con mesi di lavoro e l’apporto di figure competenti. Nello specifico, un ringraziamento pubblico va rivolto al dott. Prisco Piscitelli, figlio del compianto sindaco Carlo Piscitelli, che ci è stato di aiuto nel raggiungimento di tale risultato”. L’accordo sarà oggetto di valutazione e approvazione nel prossimo Consiglio Comunale. Successivamente, si potrà procedere con le firme e i primi incontri.