0 00 2 min 4 mesi 139

Questa mattina, presso la sede della Protezione Civile di Caserta, si è svolta una nuova esercitazione formativa finalizzata alla ricerca di un disperso con l’impiego di due squadre operative in contatto con il centro di controllo. Durante l’esercitazione i volontari del gruppo comunale – sotto la guida del responsabile del modulo “Droni e Radiocomunicazioni” Pasquale Caiazza e la supervisione del coordinatore Francesco Brancaccio – si sono cimentati nell’utilizzo corretto delle radiotrasmittenti sulla frequenza civile del comune di Caserta. “Nelle situazioni di crisi non è possibile affidarsi alle normali comunicazioni telefoniche ed è per questo motivo che risulta fondamentale specializzare i volontari in radiocomunicazioni – ha dichiarato Brancaccio – Il nostro obiettivo è quello di fare del modulo Droni e Radiocomunicazioni un fiore all’occhiello dell’intera provincia di Caserta”. Al termine delle operazioni di ricerca del disperso, i volontari della Protezione Civile hanno aperto una seria e approfondita riflessione sul potenziale dei droni non solo nell’ambito della ricerca e del soccorso, ma anche per il trasporto di sangue, medicinali o per qualsiasi altra evenienza con carattere d’urgenza.