0 00 3 min 5 anni 146

 

“Ogni giorno siamo costretti a vivere con i disagi della nostra città, dove a farla da padrona è il caos totale. L’inquinamento, tra sversamenti e rifiuti dati alle fiamme, è il principale protagonista.
Al di là dell’efficienza, il Comune ha messo a disposizione del cittadino alcuni servizi per lo smaltimento dei rifiuti, dal porta al porta al ritiro di materiale ingombrante, oltre alla possibilità di recarsi all’isola ecologica. Tuttavia si continua a sversare in strada: olio di frittura o vecchi elettrodomestici sono solo alcuni esempi e di conseguenza ci troviamo davanti a spazzatura in ogni angolo della città, addirittura nei pressi degli istituti scolastici dove ogni giorno tanti bambini sono costretti a camminare tra i rifiuti.
Quando la spazzatura viene incendiata, l’impatto sulle nostre vite è tragicamente notevole, poiché va a toccare le aspettative di vita e la sua qualità. Negli ultimi anni, soprattutto nel periodo estivo, le nostre terre sono state colpite da svariati incendi, in molti casi di dimensioni significative, dove sono stati bruciati materiali di varia natura ricchi di elementi inquinanti.
I Comuni devono provvedere ad individuare ed accertare, tramite apposito registro, le aree pubbliche e private interessate dall’abbandono dei rifiuti e dei roghi, avvalendosi dei rilievi effettuati e messi a disposizione dagli organi amministrativi e di controllo competenti anche a seguito di segnalazioni di singoli cittadini ed associazioni.
Abbiamo presentato al Comune alcune richieste per avere informazioni relative a questi argomenti. Inoltre, considerando che Maddaloni rientra nei Comuni che hanno aderito al Patto della “Terra dei Fuochi”, abbiamo chiesto al Comune di provvedere e, laddove sia previsto, di attivare tutte le procedure richieste per aderire al progetto “Strade Sicure” che prevede il controllo mediante ronde sul territorio, specialmente di notte, da parte delle Forze dell’Ordine e dell’Esercito Italiano per far monitorare anche il centro abitato e quelle zone maggiormente colpite dallo sversamento dei rifiuti.
Siamo ancora in attesa di risposte e continueremo a chiederle fin quando non ci saranno fornite, così come continueremo a informare i cittadini di tutte le tematiche che interessano loro in prima persona.”
Amici di Beppe Grillo, meetup Maddaloni