0 00 3 min 12 mesi 350

Raffaella per sempre! L’iconica e mai dimenticata regina della televisione italiana sarà presto al centro di un progetto televisivo che si pone l’obiettivo di rendere omaggio ad uno dei volti più amati e popolari dello spettacolo, capace di varcare i confini nazionali e collezionare una serie illimitata di successi televisivi e discografici. Raffaella Carrà sarà protagonista assoluta di una produzione che ne racconterà il percorso formativo, le affermazioni e l’esponenziale crescita professionale. Alle voci di corridoio, che già si rincorrevano nei primi mesi dopo la sua prematura scomparsa, (LEGGI IL NOSTRO SERVIZIO DEDICATO A RAFFAELLA), sono calati tutti i veti grazie all’annuncio ufficiale della produzione (Gruppo Lucisano ed Umberto Massa) che hanno annunciato l’acquisizione dei diritti biografici per realizzare questa importante ed affascinante importante opera dedicata a chi della televisione ha fatto la storia. Non è ancora stabilito se si tratterà di un film evento oppure di una mini serie televisiva.

Raffaella Carrà in uno scatto degli Anni ’80

A Raffaella Carrà è stato recentemente dedicato, durante la serata finale del Festival di Sanremo, un momento sulle note di alcuni dei suoi più grandi successi e con l’anteprima mondiale del musical Ballo Ballo, tratto dall’omonimo film spagnolo, che dovrebbe debuttare tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024. L’annuncio del progetto televisivo dedicato a Raffa ha subito portato entusiasmo ed ovviamente tanta curiosità, anche se al momento si conoscono davvero pochi dettagli produttivi ed ancora meno sono le ipotesi sui nomi delle attrici in corsa per interpretare la regina del “Tuca Tuca”. Tanta emozione, invece, da parte dei produttori che hanno rilasciato questa dichiarazione: “Sono davvero felice di annunciare questo progetto e poter collaborare con gli eredi di Raffaella”, ha dichiarato la produttrice Paola Lucisano, “così come della partnership produttiva con Umberto Massa. Siamo tutti entusiasti di questa nuova avventura, poiché ci consente di rappresentare una figura unica nel mondo dello spettacolo. Un mito che ha influenzato intere generazioni, un’artista che ha saputo incantare il pubblico di ogni età, genere e livello culturale. La sua straordinaria popolarità ha varcato i confini italiani e l’ha resa icona della musica e del costume in ogni parte del mondo. Ed è nel mondo che noi la porteremo”