0 00 4 min 4 mesi 908

Il sogno americano è diventato realtà ed è più meritato che mai. I Daudia sbarcano negli States e non può che essere il giusto riconoscimento ad un percorso artistico che ha portato Davide Maiale e Claudia Pasquariello a diventare volti e voci di un progetto musicale nato a Caserta e capace di conquistare milioni di appassionati nel mondo. I Daudia sono sbarcati a New York per presentare il loro nuovo singolo (da oggi disponibile su tutte le piattaforme) e per affermare, una volta di più, la generosa qualità della loro musica che si arricchisce con l’uscita di “The one who said goodbye”, singolo grazie al quale si ritorna a calcare quei respiri internazionali che hanno contraddistinto gran parte della carriera del duo, prima di una parentesi in madre lingua ricchissima di soddisfazioni culminata con il successo a “Sanremo Giovani” nel 2018. Claudia e Davide saranno ospiti in terra americana di CFN Network, importantissimo canale televisivo statunitense, rimasto letteralmente folgorato dalla lunga scia di cover internazionali realizzata dai Daudia, capaci di raccogliere milioni di views in tutto il mondo (clamoroso il caso della versione acustica di “Jerusalema”, diventata virale in tutto il mondo con un milione di ascolti di streaming su Spotify).

La cover del nuovo singolo

Le meravigliose voci di Claudia e Davide si intrecciano ancora una volta in maniera unica per dare vita ad una sensualissima ballad in stile pop dove melodia e armonizzazioni che caratterizzano lo stile del duo, si fondono con influenze R&B. “The one who said goodbye” (scritto e arrangiato dai Daudia e distribuito da Oracle records), racconta la fine di una storia che ha lasciato il segno, vissuta tra dolore e voglia di rivincita. Una canzone legata, nel suo concepimento, a un doppio filo che ha inevitabilmente contraddistinto le ultime stagioni: nata durante le “zone rosse” del Covid, quando viaggiare era solo una lontana speranza, ha visto la luce in occasione di questo ritorno alla libertà che ha portato Claudia e Davide a questa bellissima esperienza in America.

CLICCA SUL PLAYER ED GUARDA IL VIDEO SALUTO DA NEW YORK

Il ritorno ai testi in inglese è una chiara voglia di esprimerci attraverso un linguaggio universale ma anche di continuare a coltivare quei tantissimi estimatori che ci hanno conosciuto ed apprezzato negli ultimi anni grazie alle nostre cover dove abbiamo, in pratica, “ricantato” i grandi successi internazionali che hanno conquistato le recenti classifiche. Questo – spiegano Davide e Claudia da New York – non vuol dire che la nostra lingua madre viene messa nel cassetto ma, al contrario, sono già in fase di studio nuovi progetti dove gli inediti in italiano brilleranno di luce propria. Il nostro presente, però, si chiama “The one who said goodbye”, un brano che parla di addi e di un tradimento all’interno di una coppia, dove i protagonisti cercano di trovare un aspetto positivo pur attraversando un momento di grande dolore. Qualche volta anche un addio può insegnare qualcosa…”.

I Daudia durante l’ospitata a CFN Network

Il 2022 dei Daudia si preannuncia ricchissimo di impegni e soprattutto di novità clamorose che saranno presto rese note. Adesso che il sogno americano si è realizzato, Davide e Claudia viaggiano spediti verso nuovi importanti traguardi. Attraverso la loro musica, Caserta è ben rappresentata in ogni parte del mondo.