0 00 1 min 8 mesi 248

Il prossimo 12 giugno in Italia si apriranno le urne in contemporanea sia per il primo turno delle elezioni amministrative 2022 sia per i cinque referendum sulla giustizia approvati dalla Consulta.

Scongiurato un nuovo slittamento all’autunno per la pandemia, in questo 2022 si tornerà così al classico periodo tardo primaverile.

Per contenere i costi la scelta di accorpare referendum e amministrative è stata inevitabile.

La decisione del Viminale di scegliere il 12 giugno come data dell’election day, appare però come una sorta di colpo al cerchio e una alla botte: i promotori del referendum possono esultare per l’accorpamento con le amministrative, mentre chi osteggia i cinque quesiti sulla giustizia sarà ben felice di aprire le urne a metà giugno quando la voglia di mare potrebbe avere la meglio su quella di recarsi ai seggi.