0 10 2 min 10 mesi 3057

MADDALONI- Per tagliare la statale Appia, e quindi costruire la trincea ferroviaria, per far passare i treni dell’Alta capacità/Alta velocità Bari-Napoli, sarà necessario spostare la supercondotta DN 900, lungo la direttrice San Clemente (Caserta)-Ponte Tavano. Il taglio e la delocalizzazione implicherà lo stop totale dell’erogazione idrica (sia alle utenze domestiche che industriali). Dalle ore 22 di mercoledì 20 aprile alle 22 di giovedì 21 aprile, l’intero territorio comunale sarà interessato da una forte depressione idrica con relativa interruzione dell’erogazione.

Sindaco De Filippo questo implica anche una riorganizzazione degli uffici pubblici e delle scuole?

I lavori per la Bari-Napoli sono indifferibili. Pertanto, giovedì sarà necessario procedere alla chiusura delle scuole cittadine. In collaborazione con la regione Campania, settore ciclo integrato delle acque, si è cercato di concentrare i disagi in un unico intervallo temporale. E proprio per questo, invitiamo i cittadini a attrezzarsi.

E per gli uffici pubblici, cosa avete deciso?

Stiamo valutando se è possibile, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, ottenere delle erogazioni supplementari. Valuteremo i provvedimenti necessari che saranno comunicati tempestivamente. Questa volta, lo stop non potrà essere mitigato, come è accaduto altre volte, «con erogazioni supplementari recuperate da altre zone della città» perché è interrotto anche  il sollevamento e l’immissione nell’acquedotto delle acque emunte dai pozzi dall’area del Ponte Tavano. E’ disagi programmato per un’opera strategica su scala nazionale. Pertanto, invito tutti ad organizzarsi per i bisogni domestici e non solo.