0 00 3 min 2 settimane 166

Conflitti, diversificazione energetica, stato di diritto, cultura e informazione, contrasto ai beni culturali trafugati ediplomazia pubblicae culturale sono state le tematiche che hanno caratterizzato la prima giornata del Festival Internazionale della Geopolitica europea di Jesolo. Estremamente ricca di interventi è anche la giornata di venerdì 6 maggio: il mattino inizierà con un breve intervento dell’onorevoleVincenzo Amendola, sottosegretario all’Integrazione Europea. La mattinata sarà poi dedicata alla difesa comune europea che non può prescindere dal rapporto tra Unione Europea e NATO. I relatori saranno l’ambasciatorePaolo Casardi, copresidente del Circolo di Studi Diplomatici; Giuseppe Cavo Dragone, ammiraglio e capo di Stato Maggiore della Difesa; Matteo Bressan, docente di Studi Strategici dell’Università LUMSA e della SIOI, l’editorialista Massimo NavaeSabrina Zuccalà, presidente della società 4Ward360 specializzata nello sviluppo delle nanotecnologie che sta approfondendo e studiando il mondo dei formulati in nanomateriali per la Difesa e l’Aerospazio.

Successivamente, interverranno Luisella Pavan Woolfe, direttrice dell’Ufficio Italiano del Consiglio d’Europa eNadir Ruzzon, Colonnello, Comandante del 51° Stormo Aeronautica Militare Italiana.

A chiudere la mattinata, l’intervento del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sulla crisi sanitaria globale e il caso Veneto.

Nel pomeriggio due discussioni inerenti al campo economico-energetico: la prima verterà sulla transizione energetica. Gli interventi cercheranno, infatti, di delineare la necessità di questo processo, le opportunità che esso offre, senza tralasciare però una riflessione sui suoi costi e i suoi limiti anche alla luce dell’attuale emergenza causata dalla Russia. Interverranno il professoreLeonardo Bellodi della Luiss Business School; Andrea Bos, presidente di Hydrogen Park; l’ambasciatoreMaurizio Melani,copresidente del Circolo di Studi Diplomatici; il giornalista e direttore Davide Giacalone e il professore Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia.

Infine, si vedrà come la sicurezza energetica dipenda dal mare con Gianmaria Gambacorta, Dirigente Fincantieri; Luca Sisto, direttore generale di Confitarma; Giancarlo Poddighe, vicepresidente del Centro Studi di Geopolitica e Strategia Marittima (CESMAR) eGiancarlo Potenza, managing director project Management &Ship Consultant (PMSC). Moderatori degli importante panel di approfondimento saranno i giornalisti Ettore Guastalla, Fulvio Giuliani e Maurizio Cerruti. Il Festival è organizzato dalla Città di Jesolo e Mazzanti Libri, con il sostegno della Regione del Veneto, in collaborazione con il Circolo di Studi Diplomatici, il Centro Studi di Geopolitica e Strategia Marittima (CESMAR), l’Ufficio Italiano del Consiglio d’Europa, Confindustria Venezia, la Rivista Sconfinare e con il contributo di BancaPrealpi San Biagio.