0 00 7 min 5 mesi 341

La settimana suessolana appena passata è incentrata su due personaggi della politica locale: il sindaco di Arienzo Giuseppe Guida e il Presidente del consiglio comunale di Santa Maria a Vico Carmine De Lucia.

Il primo ha operato un rimpasto in giunta, come è noto, ha retrocesso a consigliere semplice Amanda Ferrara e ha promosso ad assessore Luigi Verdicchio. Questo però ha portato ad una giunta che non rispetta la minoranza di genere, in questo caso femminile. Non convincono le giustificazioni che impedirebbero alla consigliera Calcagno di prendere il posto che le spetterebbe per legge. Anche perché la Calcagno ha accettato la bellezza di otto deleghe.

Inoltre, il sindaco Guida si è pure rivolto ai cittadini per illustrare l’azione amministrativa condotta fino ad oggi.

Si è levata una voce critica dall’opposizione di Terra Mia a firma di tutti i consiglieri, i quali non condividono la gestione politica e il modus operandi e anzi invitando pure il sindaco a chiarire i motivi della crisi di maggioranza.

Crisi che ha prodotto la scissione della maggioranza. Il presidente del consiglio comunale Rivetti e l’ex vice sindaca Ferrara hanno costituito sembra un nuovo gruppo consiliare.

Diverso il caso dell’opposizone di Santa Maria a Vico. Magari non fa sentire la sua voce nei consigli comunali, ma è ben presente sui muri cittadini con manifesti e anche con un video su Facebook, con tanto di pagina, entrambi di critiche all’amministrazione comunale, capace sì di intercettaere bandi, ma poi avere enormi difficoltà a realizzare le opere.

I manifesti, uno a firma del consigliere di Fdi Igino Nuzzo, un altro a firma di tutti i consiglieri e quindi anche di Pasquale Crisci, Francesco De Lucia e Cesare Piscitelli, stigmatizzano l’operato del Presidente del consiglio comunale. L’opposizione non si sente più rappresentata, invitandolo anche a fare un passo indietro visto che la moglie del presidente sta partecipando a un concorso comunale. In verità anche una consigliera comunale di maggioranza ci pare stia partecipando allo stesso concorso, ma non si sono levate altrettante critiche.

Anche la maggioranza di Città Domani ha prodotto un suo manifesto respingendo punto su punto le accuse rivolte. Anzi, insistendo sul fatto di essere in grado di portare finanziamenti importanti in Santa Maria come quello da oltre 13 milioni di euro per la scuola media.
La maggioranza ha definito l’opposizione “inetta e scoordinata”. Ancora una volta in aiuto a questa tesi interviene una nota del coordinatore di Fdi Raffaele Crisci, richiamata dal manifesto di Città Domani, anche se, come si evince da quella nota, la visione della politica del coordinatore è sostenuta “dalla quasi totalità degli iscritti al partito”.

Ma il Presidente De Lucia come abbiamo detto è stato protagonista non solo perché chiamato in causa dall’opposizione, ma anche per i ricatti e le minacce che come ha dichiarato su Fb ha subito.
Fatto questo gravissimo e increscioso. A sommare questo episodio e gli ultimi avvenimenti vandalici, gli arresti per spaccio di droga avvenuti nella cittadina presentano un chiaro problema di rispetto della legalità a vari livelli. Bene ha fatto il Presidente a denunciare il fatto, sempre come ha dichiarato e riportato dai giornali.

Dal punto di vista politico però notiamo che nessun esponente della maggioranza, nemmeno il sindaco Pirozzi, ha espresso solidarietà al Presidente per tali minacce, ricatti e intimidazioni.

Ieri sera però appare un nuovo post su Fb in cui scompaiono i ricatti, le minacce e le intimidazioni, ma si parla di generiche “pressioni” e “tensioni” che un politico, soprattutto uno navigato, dovrebbe comunque saper gestire. Ma sembrerebbe che non si tratti nemmeno di questioni politiche:

Ci tengo a precisare anche che la tensione e le pressioni ricevute per conto terzi non hanno nulla a che vedere con la normale attività amministrativa, né coinvolge o riguarda il Sindaco, né membri della maggioranza, che continuano nella trasparenza e legalità.

Come entra il sindaco e la maggioranza in questo pasticcio? Nessuno si sogna di pensare che le minacce, le intimidazioni e tutto il codice penale venga dal sindaco o da qualche esponente della mggioranza! Non possiamo nemmeno pensare che anch’essi siano stati sottoposti a quelli stesse “pressioni” visto che la frase finisce con ” … che continunano nella trasparenza e legalità.” Ci mancherebbe altro!?

Insomma, ma perché tirare in ballo il sindaco e maggioranza? Cosa c’entrano? Chi ne ha parlato?

Se vuole essere una “pezza” a quel post del primo maggio ci pare non abbia funzionato, anzi peggio!

Poi se la piglia con i giornali definendoli poco elegantemente “pseudo”. Dimentica di essere stato lui a parlare di ricatti e minacce e queste sono notizie.

Comunque al netto di qualche farneticazione, noi speriamo davvero che il Presidente abbia denunciato chi gli ha rivolto queste “attenzioni”. Altrimenti si rischia di allarmare una cittadina intera senza ragione. Ci auguriamo che i Carabinieri facciano luce su questi reati. Veda la Benemerita se si configura un art.629 o 658 del codice penale e si arrivi al più presto al ripristino della legalità.

Sempre in tema di legalità parrebbe, come riportato da organi di stampa, che il segretario di San Felice a Cancello, Giuseppe Principe in qualità di Responsabile alla Trasparenza non sia a conoscenza del fatto di aver redatto la Scheda della Realizzazione Annuale del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza. Anche in questo caso si spera si faccia luce su questa vicenda. Che non scorra buon sangue tra il segretario e qualche dipendente comunale è cosa nota.

Come sempre chiudiamo con il dato dei positivi al Covid:

  • Arienzo: 79
  • Cervino: 61
  • San Felice a Cancello: 223
  • Santa Maria a Vico: 181

Rispetto alla settimana scorsa i positivi sono in calo.

Purtroppo bisogna segnalare un decesso stavolta a San Felice a Cancello.

Il dato dei decessi:

  • Arienzo: 14
  • Cervino: 7
  • San Felice a Cancello: 50
  • Santa Maria a Vico: 25

Bisognerebbe fare attenzione a dire che il covid è diventato una semplice influenza come ha dichiarato il sindaco Guida in diretta. Certo il covid è meno virulento, le vaccinazioni stanno aiutando, ma colpisce ancora purtroppo.