0 00 2 min 2 mesi 162

In data odierna, alla presenza del Sindaco del Comune di Acerra (NA), si è tenuta presso il largo antistante al cimitero comunale, una cerimonia di commemorazione del Finanziere Scelto Gennaro Esposito, scomparso prematuramente trenta anni fa. Nato ad Acerra il 23 giugno 1963, Gennaro Esposito si arruolò nel Corpo della Guardia di Finanza il 18 ottobre 1983, frequentando il XII corso “Berane” presso il Battaglione Allievi Finanzieri di Mondovì (CN), e poi il 2° corso di specializzazione Antiterrorismo e Pronto Impiego (“baschi verdi”). Nel 1988, dopo aver terminato il periodo di formazione ed aver prestato attività di servizio a Palermo – svolgendo, tra l’altro, servizi di scorta e tutela a personalità dello Stato impegnate nella lotta alla mafia nel difficile contesto della Sicilia degli anni ’80 – fu trasferito a Bari presso la 3^ Compagnia Anticontrabbando. Il 18 maggio 1992, nel corso di una specifica attività di servizio per il contrasto al contrabbando di sigarette, mentre si stava recando a Torre a Mare (BA) per bloccare uno sbarco di tabacchi di contrabbando, perse la vita, a soli 28 anni, per le gravi ferite riportate, a seguito dell’impatto tra la moto sulla quale viaggiava e un’autovettura. Con Decreto del 18 ottobre 1993 il Finanziere Scelto Gennaro Esposito è stato riconosciuto “Vittima del dovere” ed iscritto nell’apposita graduatoria unica nazionale istituita dal Ministero dell’Interno. Alla manifestazione di oggi hanno preso parte i familiari del Fin.Sc. Esposito e una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia.