0 00 3 min 6 mesi 188

Un milione di euro per l’adeguamento sismico del Palazzo Municipale: oggi l’ufficialità del finanziamento concesso dalla Regione Campania al Comune di Arienzo, collocato tra i territori a rischio medio – alto. Il fondo, che rientra nei “Contributi finalizzati all’esecuzione di interventi locali o miglioramento o adeguamento sismico o demolizione e ricostruzione di edifici e infrastrutture di interesse strategico”, è finalizzato alla messa in atto di lavori strutturali per la mitigazione del rischio sismico di costruzioni chiave ai fini di protezione civile. Nello specifico, le operazioni, che, a partire da fine anno, interesseranno la Casa Comunale, consentiranno di adeguare l’edificio alle principali normative in materia, che potrà, in tal modo, essere riammodernato e consolidato, nonché pienamente uniformato agli standard vigenti in termini di sicurezza.  Una garanzia in più per il personale in servizio e per i cittadini che, quotidianamente, frequentano il Municipio e un altro successo per l’Amministrazione Comunale: “Un grande lavoro di squadra – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Guida – che ci ha assicurato il buon esito della nostra manifestazione di interesse. Il contributo della Regione ci consentirà di attuare una necessaria prevenzione del rischio sismico, a cui il nostro territorio è potenzialmente soggetto, e di procedere con interventi strutturali di tipo locale, destinati, in questo caso, alla sede municipale. I passi successivi, dopo la conferma del contributo regionale, si muoveranno nella direzione delle procedure mirate alla partenza dei lavori, previsti almeno per la conclusione dell’anno in corso. La costruzione esistente andrà modificata e rafforzata, al fine di diventare più resistente all’eventuale azione sismica. Il progetto ha avuto l’accoglimento sperato, aggiungendosi a tutte le attività che abbiamo già portato a termine e ad altre progettualità ancora in essere. Lo scenario che stiamo delineando è, infatti, non solo di tipo estetico, ma anche e soprattutto incentrato sulla sicurezza. Pertanto, siamo soddisfatti del risultato raggiunto e puntiamo ad assicurarci altri sostegni finanziari che possano aiutarci a dare queste specifiche rassicurazioni ai nostri concittadini”.