0 00 6 min 4 settimane 525
Tra i protagonisti nomi “navigati” del palcoscenico come Ernesto Cunto, Giovanni Allocca, Enzo Vanore

Manca ancora l’ufficialità e soprattutto alcuni importanti dettagli tecnici al vaglio dell’Amministrazione Comunale ma, siamo in grado di anticiparvi il ritorno di una delle iniziative più belle ed importanti tenutesi a Maddaloni nell’ultimo anno solare.

L’estate 2022 vedrà rialzarsi il sipario sulla Seconda Rassegna Teatrale all’aperto, appuntamento di arte e cultura con il compito, non tanto simbolico, di far rinascere l’antico legame tra Maddaloni e il teatro, legame che affonda radici antiche grazie a quel Teatro Alambra che ha scritto pagine di altissimo spessore.

Giovanni Allocca tra i protagonisti della rassegna
Meritata la conferma di Cupito come direttore artistico dopo lo strepitoso successo di un anno fa

In attesa di conoscere la location della rassegna (il Villaggio dei Ragazzi potrebbe concedere il bis vista la splendida affermazione organizzativa di un anno fa) e le modalità di partecipazione alle serate, è certo che l’estate maddalonese potrà rivivere la grande magia del teatro grazie al certosino lavoro dell’attore e regista Michele Cupito, inevitabilmente confermato nel ruolo di direttore artistico. Un riconoscimento meritato che suggella sia ripetuti successi teatrali che Cupito ottiene con le sue commedie inedite che la fluida conoscenza della materia.

LE ALTRE NOTIZIE DI GIORNALE NEWS: CON MICHELE CUPITO SI RIDE DI PANDEMIA E LOCKDOWN

Otto gli spettacoli previsti con copertura giugno/settembre, allestiti grazie al fondamentale supporto dell’Assessore Caterina Ventrone che, già in passato, ha profuso ogni tipo di sforzo per la messa in opera del cartellone. La rassegna dovrebbe aprirsi a fine giugno con una garanzia del palcoscenico come Ernesto Cunto, vulcanico veterano dal lungo curriculum. Cunto e la sua compagnia saranno in scena con “Equivoci d’Amore”, commedia che si prende gioco dei sentimenti tra colpi di scena e con il divertimento garantito da Ernesto Cunto e la sua affiatata compagnia.

L’Assessore alla Cultura del Comune di Maddaloni, Caterina Ventrone

Luglio sarà il mese clou della rassegna teatrale di Maddaloni con quattro spettacoli (uno per settimana). Dopo premi e sold out a ripetizione, arriva a Maddaloni la compagnia di Domenico Palmiero con “Il Contratto”, commedia che farà rivivere le emozioni uniche del teatro di Eduardo De Filippo nella storia di un benefattore con il potere di far risuscitare i morti. Si scoprirà, poi, che cercherà solo di arricchirsi in maniera truffaldina.

La Compagnia “I Di Speranza” farà rivivere “La Gatta Cenerentola” di De Simone, Ottavio Buonomo rielabora un testo di inizio Novecento

A metà luglio il teatro si fa storia con la versione de “La Gatta Cenerentola” proposta dalla compagnia casertana “I Di Speranza”, che ci riporterà nella Napoli rinascimentale tra prosa, dialetto e musica popolare. Un’occasione imperdibile per rivivere l’opera del Maestro Roberto De Simone amata in tutto il mondo.

Un altro tuttofare del palcoscenico come Ottavio Buonomo farà rivivere l’atto unico “Uno degli onesti”, testo di inizio Novecento del drammaturgo Roberto Bracco, che, in questa versione, prende il nome di “Tris”, storia di un matrimonio naufragato che diventa una commedia degli equivoci.

Domenico Palmiero farà rivivere il teatro di Eduardo con “Il Contratto”

Fine luglio con la collaudata coppia Giovanni Allocca ed Enzo Vanore e l’intramontabile “Vieni avanti cretino!”. Il re delle fiction (Allocca) e un attore capace di misurarsi in carriera con tutte le forme e i ruoli del teatro (Vanore), omaggiano Napoli e la sua arte con i più celebri sketch della tradizione partenopea.

Ad inizio agosto una delle coppie più affiatate e comiche di ultima generazione: Gianpietro Ianneo e Giovanni Caso in “Nemici per la pelle”, spettacolo da loro diretto ed interpretato per una serata di comicità pura dal primo all’ultimo minuto della rappresentazione.

Oltre quarant’anni di esperienza teatrale per l’attore casertano Ernesto Cunto
Si chiude a settembre con Thomas Mugnano e lo stesso Michele Cupito

La “prima” di settembre si apre con il mattatore Thomas Mugnano e la nuova commedia “Hans e Panz”, dove si tratta in maniera ironica ma anche riflessiva il tema dell’obesità. Il padrone di casa, Michele Cupito, chiuderà la seconda rassegna estiva con uno dei suoi recenti successi, “Sole all’improvviso”, dove l’attore maddalonese, con la sua grande compagnia, trascinerà il pubblico in un testo di grande emotività. Tra buon umore, risate assicurate e spunti tratti da una storia vera, si parlerà di terra dei fuochi e uomini senza scrupoli.

Otto appuntamenti con grandi professionisti della scena e la possibilità di rivivere nella propria città l’emozione unica di una sera a teatro

LEGGI ANCHE: MADDALONI COMUNE “PLASTIC FREE” PREMIATO A FIRENZE