0 00 3 min 2 settimane 587
Maddaloni ha ancora voglia di vivere. Ha i suoi problemi, inutile negarlo, ma se viene destata si sveglia e dimostra che c’è il desiderio di assaporare gli eventi del suo territorio

La Festa della Musica dello scorso 21 giugno è solo l’ultimo di una serie di eventi che sta animando l’inizio dell’estate calatina. Manifestazioni che accompagneranno i maddalonesi per tutta la “buona stagione”. Centinaia, se non migliaia, le persone che hanno preso parte agli eventi finora organizzati grazie alla collaborazione di più componenti. Dalla Pro Loco San Michele all’amministrazione comunale; dalle attività commerciali coinvolte a tutte le persone che si sono rimboccate le maniche per contribuire alla buona riuscita delle serate finora svolte. In occasione della Festa della Musica, la scena è stata tutta per le orchestre. Quella della Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale “I.C. Maddaloni 1 – Villaggio“ – diretta da Cristofaro di Caprio Marco Saraceno; l’Orchestra Sinfonica Junior del Convitto Nazionale “G. Bruno”, con i Maestri Luigi Pascarella Domenica Papa; infine quella della “IC L. Settembrini”, con la direzione di Mario Ricciardi.

Palcoscenico successivamente affidato a due artisti maddalonesi emergenti: Marika Arciero (in arte Marikarma) e Giuseppe Russo, meglio noto come Moonaciè. Infine la performance di Young Snapp e MV Killa. L’intera serata si è svolta con la presentazione di Anna Schioppa e Luca Tramontano.

Gli eventi non finiscono qui: manca poco infatti per l’inizio della “Seconda Rassegna Teatrale all’aperto“, con il primo spettacolo in scena il prossimo 29 giugno. Mentre il noto locale “Lithium Bistrot” è riuscito a organizzare 3 serate con altrettanti artisti di alto profilo: Tony Cortese, Vincenzo Comunale e il duo Nicola Caso e Valerio Jovine. Nell’attesa che i giovani di “Maddaloni.Zero” tornino a riunirsi nelle notti dopo gli esami.