0 00 1 min 1 mese 127

Nel corso della notte, in Alife (Ce), i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia, un 40enne del posto.

I militari dell’Arma, a seguito di richiesta d’intervento pervenuta al numero di emergenza “112”, sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo che, in stato di alterazione psico-fisica, dopo aver sfondato la porta d’ingresso, si era scagliato, in presenza della figlia minore, contro la moglie colpendola ripetutamente con calci e pugni.

Ai militari dell’Arma la donna ha denunciato che l’aggressione, scaturita per futili motivi, rappresenta il culmine di reiterati episodi di maltrattamenti iniziati già da diverso tempo e mai denunciati. L’arrestato, da ritenere innocente fino a sentenza passata in giudicato, è stato associato presso la casa circondariale di Avellino, a disposizione dell’ A.G..