0 10 3 min 2 mesi 238

Come il forte freddo è in grado di rallentare le funzioni vitali di un essere vivente, così il caldo fa lo stesso. Nel primo caso è un evento fisiologico, il secondo è un evento della volontà. Il caldo sappiamo rallenta anche i pensieri in questo periodo e quindi si cerca di ridurre al minimo fatica e stress.

Ad esempio, in San Felice a Cancello la Commissaria stabilisce i criteri per la gara per la mensa scolastica stabilendo che però il carico per l’utenza deve essere del 100%!

Nulla di veramente nuovo, ma si sperava, noi speravamo in un aiuto alle famiglie numerose, a quelle che hanno più di un figlio a usufruire della mensa scolastica, famiglie che hanno bimbi con handicap, insomme cose così, cose d’umanità.

Sicuramente la Commissaria ci avrà pensato, ma poi il caldo avrà squagliato i pensieri.

Come ad Arienzo, il caldo forte certamente ha impedito chi di dovere a inserire all’albo pretorio gli atti del Consiglio Comunale del 27/06/22. Che poi strano quelli tenuti dopo sono stati pubblicati con più celerità, nonostante il caldo.

Gli atti di quel consiglio avevano però un elemento non proprio favorevole all’amministrazione comunale di Giuseppe Guida. Infatti, il Revisore dei Conti si era espresso in maniera perplessa riguardo l’aumento delle entrate visto l’andamento storico.

L’amministrazione punta all’aumento delle entrate attraverso la lotta all’evasione fiscale. E’ una scommessa.

A Santa Maria a Vico nonostante il caldo si sta asfaltando un po’ ovunque e ci si vanta pure della cosa. Agosto è il periodo in cui si va in ferie, magari qualche emigrante ritorna, insomma aumentano le auto degli autoctoni oltre quelle di passaggio. Tra strade da asfaltare, altre da chiudere per i lavori, insomma, il caos è servito.

Amministrazione che proprio non riesce a non cementificare il cementificabile. A Via Caudio sorgerà a brevissimo una sorta di piccola piazzetta con qualche giostrina e delle panchine. Si è preso in pratica un rettangolo verde alberato, si sono tagliati gli alberi e si è sostituito il verde con il grigio.

Lo diciamo che il caldo rallenta i pensieri!

Fare un buco in mezzo e metterci un chiuppo per fare almeno ombra pareva brutto. Certo non sarà facile portare bimbi e famiglie a godere della nuova piazzetta quando sul terreno ci saranno qualcosa come 60°!

Nonostante il caldo il covid c’è sempre anzi rispetto allo scorso anno, anche per l’attenuarsi delle misure di sicurezza, il dato è più alto.

I positivi comune per comune:

  • Arienzo: 63
  • Cervino: 52
  • San Felice a Cancello: 199
  • Santa Maria a Vico: 178.

Purtroppo dobbiamo segnalare un decesso in San Felice a Cancello.

Resta aggioranto in tempo reale con GiornaleNews – Tutte le notizie in tempo reale